Weekend Magazine Giovedì 14 dicembre 2000

Freeride in città

Sono un po’ i miei amici, strenui sostenitori del cross-country e del fondo, che boicottano le uscite in città. Di ridotto sforzo e chilometraggio, non risultano troppo simili ad una dignitosa escursione in Mountain Bike. Lo spirito comunque è questo: c’è poco tempo, le giornate nella cattiva stagione sono brevi, così spesso l’unico posto illuminato dove girare è la città. Visto che scorrazzare per le vie principali seguendo le regole del traffico non è un gran che, si scelgono percorsi alternativi e ci si muove liberamente. Per rendere il tutto più emozionante si aggiunge qualche rampa di scale, volendo anche in salita, salti, vicoletti da percorrere rapidamente. Si esce dopo cena, quindi, se si escludono i fine settimana, c’è poca gente in giro, niente traffico e niente vigili. Perfetto.
Genova è la città ideale, completamente irregolare, su più livelli, piena di passaggi complessi da provare. Le salite non sono mai troppo lunghe e sempre su fondo buono. L’allenamento non è certo il più estremo ma almeno si può pedalare un po’ e si affinano le abilità su un gran numero di ostacoli. Girovagando si scoprono inoltre una miriade di posti sconosciuti nei quali non si finirebbe mai in circostanze normali.
La bici più adatta potrebbe essere una bi-ammortizzata da “freeride” non troppo pesante e con generose escursioni, ma ci si diverte con tutto. Ecco…forse una rigida e’ un po’ scomoda, io ho iniziato così. Gli ammortizzatori aiutano tantissimo, mangiano scale e ostacoli con facilità e garantiscono comfort e controllo.
Se c’è bagnato è meglio evitare; le scalinate con acquetta e lepego garantiscono un impatto sicuro con la pietra. Le protezioni sono molto importanti, casco, guanti e se volete andare sul sicuro anche le ginocchiere. D’inverno le potete mettere sotto calzoni larghi e confortevoli.
Forse diversi bikers, proprio come i miei amici di sopra, troveranno queste uscite piuttosto futili e poco serie, ma tanti sapranno apprezzare. Vi darò presto qualche suggerimento sugli itinerari possibili. Il primo è già disponibile: Leggi l'articolo .
Fatemi sapere che ne pensate.

Oggi al cinema

Lumière! La scoperta del cinema Di Thierry Frémaux Documentario Francia, 2016 Nel 1895 i Lumière inventano il cinematografo, la macchina magica capace di riprendere il mondo. I loro operatori, inviati ai quattro angoli della terra, danno inizio alla più grande avventura della modernità: catturare la vita, interpretarla,... Guarda la scheda del film