Weekend Magazine Domenica 11 ottobre 2015

In gita a Mondovì, tra torri, parchi e meridiane

Mondovì, il Parco del Belvedere
© 101giteinLiguria

Per altre idee e proposte, vi consigliamo di visitare il sito di 101giteinliguria - Gite in Liguria a misura di bambino.

Il percorso potrebbe aver subito delle variazioni, causate da frane o lavori in corso. Mentelocale.it non si assume la responsabilità per i mutamenti degli itinerari e consiglia la massima attenzione.

Magazine - Mondovì non è solo outlet! Questa bellissima località del monregalese è in grado di assicurare, alle famiglie con bambini, una piacevolissima e divertente giornata! Come? Seguiteci.

Mondovì è una città divisa in due: in basso si trova il quartiere denominato Breo, un normale borgo commerciale, in alto il quartiere denominato Piazza, con al centro uno stupefacente slargo su due livelli, un grandioso belvedere e due piccoli musei, quello della ceramica, non molto adatto ai bambini e quello della stampa, che consigliamo.

Arrivati a Mondovì, troverete posteggio gratuito nell'ampia Piazza della Repubblica, evitando però il sabato perché è giorno di mercato. Attraverserete il torrente Ellero, che scorre sotto di voi, su un ponte pedonale e vi inoltrerete nelle viuzze del borgo di Breo.

Troverete quindi ben presto la Chiesa di San Pietro e Paolo, sul cui campanile, allo scoccare delle ore, una statua meccanica, detto l'Automa del Moro, dal 1789 si alza e batte i tocchi con un martello!

Poco sopra la chiesa, si trova la partenza della funicolare. Il biglietto costa 1 euro e 10 e dura un'ora. La domenica il servizio inizia alle 10.20 e le partenze sono ogni 10 minuti. Non avrete quindi problemi nell'ingannare l'attesa, osservando magari alcuni pannelli fotografici che raffigurano l'impianto come era nel secolo scorso, quando era mosso da un complesso sistema di contrappesi ad acqua.

Oggi invece l'impianto è nuovissimo (è stato inaugurato nel 2006 e disegnato da Giugiaro), silenzioso, teleguidato e, soprattutto, panoramico. L'unico difetto è che la corsa dura poco: appena due minuti

All'uscita della funicolare, vi troverete in Piazza Maggiore, una piazza singolarmente divisa in due livelli. Il nostro consiglio è quello di proseguire l'ascesa e arrivare al Parco del Belvedere, dove troverete un ampio spiazzo erboso, dominato dall'imponente Torre Civica del Belvedere.

Qui i bambini potranno giocare nel piccolo parco giochi, mentre voi sfodererete lo smartphone e proverete ad usare la funzione panoramica della fotocamera integrata. La vista su tutto il monregalese, compresa la catena delle Alpi Marittime con il Monviso, nei giorni più limpidi, è compresa nel prezzo.

Il parco del Belvedere ospita anche il Parco del Tempo, che prende spunto dalle numerose meridiane che si trovano in città. Si tratta di un viaggio attraverso il tempo. Entrando nella torre, risalendo i vari piani, scoprirete a ritroso la storia degli orologi da campanile, da quelli odierni elettronici fino al meccanismo a una lancetta, della torre. Fuori dalla torre, diversi cartelli esplicativi, da leggere magari ai più grandicelli, spiegheranno in breve storia e tecnica della misurazione del tempo. Nei tavolini e nelle panchine, potrete anche consumare un picnic al fresco.

Scendendo nuovamente verso la piazza, potrete chiedere all'Ufficio turistico, che si trova nei portici alla vostra sinistra, dove si trova il Museo della Stampa, che comunque è a poche centinaia di metri.

Il Museo della Stampa piacerà ai più grandi perché ospita la più completa raccolta pubblica di macchine e strumenti tipografici d'Italia (nei festivi è aperto dalle 15.00 alle 18.00). Sarà di grande interesse per loro, infatti, osservare la perfetta riproduzione di un'officina grafica allestita con gli arredi originali, dal banco della composizione alle cassettiere dei caratteri in piombo. Sarà possibile anche osservare linotype, la monotype e numerosi torchi litografici.

Completata la visita, scenderete nuovamente con la funicolare (non provate a scendere dal vicolo che corre a fianco perché a metà percorso si interrompe ed occorre fare un lungo giro a piedi per scendere nuovamente a Breo) godendovi il magnifico panorama.

Oggi al cinema

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film