Magazine Martedì 6 ottobre 2015

Università: studiare quello che amo o far contenti i miei?

Studentessa
© Shutterstock

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Salve,
volevo condividere con lei quello che da giorni definisco un dramma: l'università.
Mi sono diplomata al liceo con 100 e lode e il mio sogno è sempre stato studiare interpretariato e traduzione a Trieste. Ho provato il test, ma non l'ho passato. Per avere un piano B la mia famiglia mi ha sempre spinta a tentare economia che ho passato. Una volta scoperto il mio fallimento e l'impossibilità di poter realizzare il mio sogno, completamente demoralizzata ho deciso di intraprendere la strada economica che ho sempre saputo non fosse per me. Non ho mai affrontato questa questione con i miei e mi sono iscritta ad economia pur sapendo che non fosse la mia strada.
Ho iniziato le lezioni da due settimane e so perfettamente che non è quello che voglio fare nella mia vita. Solo andare a lezione o aprire i libri mi fa venire da piangere e mi fa salire l'ansia. Non ho il coraggio di dirlo ai miei perché lo vedrebbero come un fallimento.

Anonima
Cara Anonima,
di solito chi non fallisce almeno una volta, non ha mai provato.
Credo che il fallimento o il successo non siano parametri di valutazione corretti. E, mai lo fossero, lei avrebbe fallito in quello che le stava a cuore, quindi che importa il successo in quello che sta a cuore ai suoi?
Credo anche che, se è possibile, si debba cercare di realizzare i sogni. Quindi le consiglio di cercare dei corsi privati - a Milano c'è almeno una scuola eccellente, un'amica è riuscita a frequentarla lavorando in un call center, per dire...- di perfezionarsi e ritentare l'anno prossimo. Ma non perda l'anno. Casomai provi a passare a lingue e frequentare, poi ritenti l'accesso a Trieste.
Coraggio!

Antonella

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Il testimone invisibile Di Stefano Mordini Thriller 2018 Adriano Doria è "l'imprenditore dell'anno" nella nuova Milano da bere. Guida una BMW, porta al polso un Rolex vistoso, ha una moglie e una figlia adorabili e un'amante bella come Miss Italia. Ma ora si trova agli arresti domiciliari, accusato di... Guarda la scheda del film