Magazine Venerdì 2 ottobre 2015

Everest, il tetto del mondo al cinema e in libreria

Monte Everest
© Shutterstock

Magazine - Ha emozionato e suscitato scalpore la proiezione al Lido di Venezia, in occasione della 72° Mostra internazionale cinematografica, di Everest, pellicola dell'islandese Baltasar Kormakur - magistralmente interpretato da Jake Gyllenhaal, Keira Knightley, Emily Watson e Jason Clarke - dedicata alla tragedia sulla cima del mondo avvenuta nel maggio del 1996.

Ora, mentre Everest arriva trionfalmente nelle sale cinematografiche italiane, fa la suo comparsa in libreria per i tipi della Newton Compton: Sulla cima dell'Everest (The Mammoth Book of Everest, 2015), una poderosa antologia dello storico Jon E. Lewis, che ha selezionato le più belle storie vere dell'Everest, dal primo tentativo di ascensione fino al 2014.

Una avvincente carrellata con le dirette testimonianze degli alpinisti e delle guide, che riporta in primo piano i primi tentativi di scalare l'Everest, la scomparsa di Mallory mentre per la terza volta tentava l’ascesa alla vetta, il trionfo di Hillary e Tenzing, fino alla disastrosa valanga, provocata dal terremoto del 25 aprile 2014, che mieté moltissime vittime tra gli sherpa e gli alpinisti, narrata in prima persona da Jon Reiter, un imprenditore californiano sopravvissuto alla tragedia che provocò in Nepal più di 8000 morti.

Sono tutti racconti che narrano di trionfi e di tragedie, scritti da chi più e meglio di ogni altro conosce la montagna più alta del mondo e la sua Death Zone: gli scalatori che hanno osato sfidarla. Ma questa raccolta antologica è molto più di una serie di testimonianze di prima mano: è la vera e propria storia della conquista dell’Everest, una tragica ma meravigliosa rappresentazione con per scenario la crudele e imperdibile bellezza di Chomolungma (la madre dell’universo), come lo chiamano gli Sherpa.

È celebre il detto locale che voglio citare: la cosa più pericolosa sull’Everest sono le persone che tentano di scalarlo.

Fanno parte delle raccolta i racconti:

1922: Valanga di George Leigh Mallory
1924: Il posto più odioso del mondo di E. F. Norton
1933: La lunga marcia di Hugh Ruttledge
1938: La montagna si fece bianca di H.W. Tilman
1947: Everest non autorizzato di Earl Denman
1953: Il sogno si avvera di Tenzing Norgay
1963: L’ultima frontiera di Tom Hornbein
1978: Solo l’aria che respiriamo di Peter Habeler
1980: In solitaria di Reinhold Messner
1993: Sul tetto del mondo di Rebecca Stephens
1999: Avevamo trovato George Mallory di Conrad Anker
2014: Il giorno più nero di Jon Reiter

Il curatore di Sulla cima dell’Everest, John E. Lewis è uno scrittore e uno storico che vive in Inghilterra, nello Herefordshire. Ha curato molte antologie di avventure e racconti di viaggi, tra le quali Sul tetto del mondo, Alla fine del mondo e Sulla cima dell'Everest, tutti pubblicati dalla Newton Compton nella collana I volti delle storia.

di Patrizia Debicke van der Noot

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Piccoli brividi 2 I fantasmi di Halloween Di Ari Sandel Avventura 2018 Una vera e propria invasione di mostri. Per una notte speciale - quella di Halloween - la più spaventosa dell'anno, le storie diventeranno tutte reali. Una casa distrutta, due ragazzini in bici, un libro ritrovato. Guarda la scheda del film