Magazine Martedì 22 settembre 2015

«È molto più anziano. E ha cambiato vita per me»

Coppia di età diverse
© Shutterstock

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Sono una ragazza di 25 anni e sto vivendo una storia d'amore da un anno con una persona che ne ha 24 più di me. Sono stata sempre attratta da uomini più grandi di me e questa è nata come una storia clandestina, ma dopo solo tre mesi lui ha lasciato casa, moglie e due figli, 11 e 18 anni, ed è andato a vivere da solo.

È una brava persona, io non ho in alcun modo fatto pressione perché ciò accadesse, ma mi ha detto che era una decisione che aveva preso già da tempo, ma per i figli aveva rimandato. Sono anch'io una ragazza seria, non avrei mai pensato di trovarmi in una situazione simile, ma è capitato, ci siamo innamorati, e ho combattuto a lungo con la mia coscienza prima di capitolare.

Ora ci sono tutti i problemi del caso, i figli non l'hanno presa ovviamente bene ma lui riesce comunque ad avere un buon rapporto con loro, anche se io invece ho il terrore di trovarmi faccia a faccia con loro, capisco il loro odio verso di me.

I miei genitori, preoccupati per me, vivo ancora con loro, lo hanno voluto incontrare, ma preferiscono tenersi fuori, e aspettare che passi un po' di tempo. Ora comincio ad essere presa da mille dubbi, sento il peso della responsabilità delle scelte del mio compagno, io sono all'inizio della mia vita da adulta, lui invece ha fatto una scelta difficile, e ho cominciato a pensare che cosa potrebbe succedere se un giorno scoprissi di non amarlo più.

Ora il sentimento è fortissimo, per me è l'uomo della mia vita, ma so anche che si può cambiare, soprattutto alla mia età, e mi chiedo se quello che ora mi pare un amore perfetto, tra qualche anno potrebbe non esserlo, tutti me lo ripetono.

E se mi svegliassi a trent'anni scoprendo di volere altro, con il peso di essere stata la causa di uno sconvolgimento nella sua vita? Come posso essere sicura che questi sentimenti così forti che provo ora rimarranno immutati? Tutti mi dicono che alla mia età si è troppo giovani e che tra qualche anno vedrò le cose in maniera diversa, che si cambia tanto. Io non lo penso, non credo che la mia età anagrafica sia importante, mi sento matura, e sicura della mia scelta, sbaglio a pensarla così?

Maria

Cara Maria,
probabilmente hanno ragione tutti e cambierai, ma il punto non è questo, devi concentrarti su quello che veramente è importante. La "prevenzione" in amore non ha senso.

Per prima cosa devi capire bene che nessuno fa scelte così importanti a causa di un'altra persona e della sua influenza. Lui ha lasciato la moglie perché voleva farlo. I matrimoni non si rompono senza avere un'alternativa, lo fanno solo pochissime persone molto coraggiose, in genere tutti aspettano il pretesto.

E per favore non frainterdemi, non credo che tu sia un pretesto, sei la persona giusta capitata al momento giusto. Ma, se lui non avesse già avuto in animo di lasciare la moglie, non saresti "capitata". Quindi spazza via i sensi di colpa e anche quelli di responsabilità, sia perché non ci sono, sia perché questo è l'unico modo per vivere serenamente la tua storia, senza lasciare spazio a ricatti e pressioni.

Se vuoi essere felice, non pensare mai: però lui per me eccetera. Così, oltre al resto, se dovessi cambiare idea in futuro, potrai fare la tua scelta senza condizionamenti.
Il secondo aspetto importante è l'indipendenza economica. Non ne parli, non so che cosa tu faccia nella vita, magari studi ancora. Ecco, dovresti finire prima di andare a vivere con lui e dovresti anche trovare lavoro. Per un motivo non tanto diverso da quello che ti ho scritto: per non avere condizionamenti.

Se riuscirai a rispettare le condizioni che ti ho suggerito, fa' quello che vuoi, sei abbastanza matura per scelta adulta.
Ciao,

Antonella

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Tre volti Di Jafar Panahi Drammatico Iran, 2018 Quando riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto, la famosa attrice Behnaz Jafari abbandona il set e insieme Jafar Panahi si mette in viaggio per raggiungere la ragazza. Il film è stato premiato al Festival di Cannes. Guarda la scheda del film