Magazine Mercoledì 29 gennaio 2003

Forse

Forse.
Non mi ricordo se
hai gli occhi nocciola come lui
Se hai i suoi stessi capelli bruni

Forse
eri seduto accanto a me
quel giorno in treno
e io ho letto di nascosto il tuo giornale

Forse
eri alla stazione
quel mattino nell’alba
infreddolito assonnato
sei salito solo sulla carrozza con me

Forse
eri steso al sole un pomeriggio al porto
e io passando ti ho fatto ombra

Forse
camminavi in quei vicoli oscuri
e mi hai guardata

Forse
girovagavi annoiato sotto quei portici, solo
e io ero troppo sola per raccogliere il tuo sguardo

Forse
eri in quel bar
e seduti vicini sognavamo
persi nella dolce schiuma di latte
Quando mi sono voltata non c’eri più
te ne sei andato nei tuoi pensieri
Stavi forse cercando me?

Karen Carbone
di Daniela Carucci

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film