Magazine Mercoledì 22 gennaio 2003

Fatou Diome: La Préférence Nationale

E' nata proprio nel sessantotto, Fatou Diome: proprio mentre io e i miei utopici compagni occupavamo la Sorbona per difendere gli stessi ideali di libertà, giustizia sociale e uguaglianza che emergono tra le righe della giovane scrittrice senegalese. Fatou Diome vive, scrive ed insegna a Strasburgo dove é arrivata nel 1994. Prima l'università, il dottorato in lettere moderne, poi l'atelier di scrittura e d'un tratto - come per magia - ecco a voi la più brillante promessa della nuova letteratura africana. Con un'opera prima che é già arrivata alla quinta edizione in Francia e sta per essere tradotta nel resto d' Europa.
Ci siamo incontrati fortunosamente in un Firenze-Pisa e sono rimasto fulminato dal suo sorriso stellare. Poi, entrambi innamorati della scrittura, siamo diventati amici e mi ha concesso questa intervista esclusiva per www.mentelocale.it


Parlaci delle difficoltà che hai incontrato per riuscire a pubblicare "La Préference Nationale"
Ho avuto semplicemente molta fortuna, tutto si è svolto molto velocemente. Ho mostrato il mio manoscritto alla direttrice di Présence Africaine alla quale è piaciuto e l’ha pubblicato qualche tempo dopo. Era la prima volta che mostravo i miei testi ad un editore. Il libro è stato ben accolto, molto al di là delle mie aspettative. È stata una gradevole sorpresa per me.

Chi soni i tuoi lettori e cosa vorresti dire loro se fossero qui di fronte a te?
Durante i miei incontri letterari, ho capito con gran piacere che i miei lettori fanno parte di tutte le età e classi sociali. Sono persone che condividono la mia rivolta contro il razzismo e l’ingiustizia sociale. Cosa vorrei dire loro? Mi scrivono molto e a me piace assai leggerli, e rispondere a loro è uno scambio molto ricco. Approfitto dell’occasione che mi date per ringraziarli tutti, uno per uno, e spero che condivideremo ancora molte altre emozioni letterarie.

Sappiamo che stai per finire il tuo prossimo libro, ci puoi dire di che cosa si tratta e quando potremo leggerlo, magari anche in Italia?
In effetti ho appena terminato un romanzo, ma siccome ho ancora la testa nelle nuvole, mi è un po’ difficile riassumerlo. Diciamo che è un storia che si svolge fra l’Africa e l’Europa e che i miei personaggi si evolvono in questi due continenti che mi sono cari. Affronto diversi temi, fra i quali quello dell’immigrazione, e in particolare delle relazioni fra gli africani che vivono in Europa e i membri delle loro famiglie rimasti al paese. Nel mio romanzo c’è un giovane giocatore di football, senegalese, molto povero, super tifoso di Paolo Maldini: porta sempre la maglia di Maldini, guarda tutte le sue partite alla televisione, e nel suo villaggio tutti lo chiamano Maldini. Sogna di venire in Europa e pensa che sua sorella che vive in Francia possa aiutarlo...(ndr: non sarà autobiografico?) Spero che il seguito vi piacerà, il romanzo uscirà nel settembre 2003.

Quando conti di venire in Italia? Nel frattempo vuoi mandare un saluto ai tuoi numerosissimi compatrioti senegalesi che vivono a Genova?
Sono venuta da poco, proprio quando ho incontrato Mario e l’ho veramente amata! Non so ancora quando, ma sicuramente tornerò con grandissimo piacere. Ai miei compatrioti senegalesi dico "Déwénati" e auguro loro un buonissimo 2003.


Per chi volesse conoscere meglio Fatou vi indico alcuni indirizzi Internet :
www.musow.com/interview/fatdiome0302.html
www.arts.uwa.edu.au/AFLIT/DiomeFatou.html
italic56.free.fr/Pages/propositions.php
perso.wanadoo.fr/festival.pleinsud/litterature.htm

Nel frattempo speriamo di poterla leggere nella traduzione italiana e di poterla presto incontrare alla presentazione del suo prossimo romanzo, magari proprio a Mentelocale, con tutti voi.


Mario Morales
www.m-team.it
di Simone Ortolani

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

The predator Di Shane Black Azione, Avventura, Horror, Fantascienza U.S.A., 2018 Dai confini dello spazio inesplorato, la caccia arriva nelle strade di una piccola città nella terrificante reinvenzione della serie di Predator nel progetto registico di Shane Black. Geneticamente modificati, attraverso la combinazione dei DNA di specie... Guarda la scheda del film