Magazine Martedì 21 gennaio 2003

La posta del cuore di Antonella Viale

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Ciao antonella,
premetto subito che non leggo molto spesso questa rubrica, quindi non so se le cose che scrivo andranno bene per essere pubblicate, ma vediamo....
Cosa si può fare quando si sta con un uomo, per stare intendo convivere e non da anni, ma da poco più di uno, e lui sembra, e dico sembra, non avere nessun interesse per il sesso? La nostra vita sessuale è poco meno intensa di una coppia di settantenni, mentre se fosse per me sarebbe intensissima. Dopo vari discorsi e spiegazioni e anche qualche minaccia, tutto tace, nonostante lui dica che non esiste nessun problema... Niente è cambiato, se non che nel frattempo qualcuno ha attirato le mie attenzioni. Anche perché, senza la voglia di sesso, non si può stare e lo sappiamo tutti. Una persona che vedo spesso, che forse non sarebbe il mio ideale di uomo come invece è il mio fidanzato, ma guardato sotto altri aspetti... E poi lo sappiamo bene quanto piace a noi donne sentirci desiderate e apprezzate. Sono abbastanza fedele, ma se "a bocca asciutta" e continuamente stuzzicata... Anche perché l'altro mi piace e non poco, forse poi cederò e non vorrei rovinare tutto, ma può una ragazza di 27 anni molto carina rassegnarsi a tutto ciò? Io avrei detto no a chi me l'avesse chiesto. E tu che mi dici?
Non c'è ancora un grosso problema... per ora.

Cara ragazza molto carina che non si firma,
ti devo delle scuse per il ritardo, speriamo che nel frattempo il problema non sia diventato serio.
Sono perfettamente d’accordo, per fortuna oggi si ammette che la donna abbia gli stessi bisogni degli uomini. La tua lettera è abbastanza spiritosa, ma non riesco bene a capire se prendi in giro il lettore o te stessa con questo tono da vecchio satiro. Io parlerò sul serio: ti sei fatta delle domande sul calo del desiderio del tuo compagno? È semplicemente un pantofolaio che, appena sistemato, ha deciso che va bene così, si spalma davanti al televisore e smette di esistere? Com’eravate prima? C’è stato un prima? Perché se c’è stato un prima più vivace, invece di pensare a tradirlo, mi chiederei se non vengo tradita. Di solito il primo sintomo è proprio il calo del desiderio. Quando avrai trovato in te una risposta a questa domanda, farai bene a mettere le carte in tavola e cercare un confronto serio con il tuo compagno. Non credo che abbia senso chiedere a una sconosciuta che risponde alla Posta del cuore l’assoluzione per un tradimento non ancora consumato. Quanto a quello, fai come credi, ma non aspettarti che metterci una pezza con il sesso prolunghi la vita del tuo rapporto.

Antonella Viale



Problemi? Clicca sulla

.

Ripeto la mia raccomandazione: mentelocale rispetta il vostro anonimato al punto che neppure io ricevo gli indirizzi di posta elettronica. Quindi, se volete una risposta in privato, ricordatevi di inserire un indirizzo nel messaggio.

di Daniela Carucci

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Brutti sporchi e cattivi In una misera baracca, costruita con altre sulla collina che fiancheggia San Pietro, vive con la sua numerosissima famiglia (la moglie, una decina di figli e un mucchio di parenti) il vecchio Giacinto Mazzatella, un pugliese orbo e ubriacone la cui principale... Guarda la scheda del film