Weekend Magazine Giovedì 2 gennaio 2003

Italian Riviera d’inverno

Magazine - Messa così sembra un pacchetto per turisti stranieri. E devo ammettere che molti dei visitatori in questo periodo non sono certo italiani, il più delle volte tedeschi o inglesi.
Visto che però stiamo a mezz’ora di auto e c’è chi si fa centinaia di chilometri per venire fino qui, può valere la pena fare un sopralluogo anche nelle brevi giornate invernali. Non fatevi prendere dalla malinconia del mare fuori stagione. Le nostre temperature miti aiutano, e in più d’inverno il basso affollamento, l’aria tersa e i tramonti mozzafiato permettono di vedere molti di questi luoghi in una diversa prospettiva.

Partiamo con Santa Margherita, la più nota località balneare della zona. La parte migliore in questo periodo non è certo il centro, con i grandi hotel a ridosso delle spiagge, ma la strada, aggrappata alle rocce, che dalla cittadina conduce a Portofino. Sono pochi chilometri, potete percorrerla tutta a piedi. Lecci e pini marittimi si affacciano sul mare, nascondendo a tratti magnifiche villette.
A Paraggi vedrete, sulla destra, davanti alla discoteca Carillion, una scaletta che porta nel bosco, buona alternativa alla strada asfaltata. Si tratta di un bel sentiero che su mattonelle segue la costa, rimanendo sempre a due passi dal mare. Dopo qualche saliscendi, ma senza mai sforzarsi troppo, si arriva direttamente a Portofino dove, trascurando l’affollata “piazzetta”, è possibile visitare l’area della punta con il Castello e il Faro.

Una buona alternativa per chi non vuole camminare troppo è andare a Rapallo e salire al Santuario di Montallegro aiutati dalla . Quindici minuti di viaggio appesi ad un cavo regalano un panorama magnifico sulle valli sottostanti, sul golfo del Tigullio e anche qualche emozione. Un’occasione da sfruttare, visto che l’impianto ha aperto per le feste natalizie e rimarrà in funzione solo fino al 12 gennario, per poi cessare l’attività e riprendere il primo di marzo.
Al santuario due passi tra lecci e castagni e un capuccino al ristorante Montallegro, con vista sul mare sottostante, sono un a buona alternativa alle lunghe passeggiate primaverili.

Se ancora non siete soddisfatti consiglio Sestri Levante. È un po’ distante da Rapallo e dovrete prendere l’autostrada, ma sarete di nuovo sul mare in meno di mezz’ora.
L’ascensione a , classica gita della zona, è rapida e fattibilissima anche in inverno. Ai più tranquilli consiglio invece una sosta nella Baia del Silenzio e nel centro storico di Sestri, uno dei più piacevoli della Riviera.
Non scordatevi la magnifica , a pochissimi minuti di auto nell’entroterra.

(nella foto tramonto invernale sul golfo del Tigullio dal Santuario di Montallegro, sopra Rapallo)

Oggi al cinema

Amarcord Di Federico Fellini Commedia Italia/Francia, 1974 Tante storie diverse si intrecciano in una Rimini degli anni 30 riproposte da Fellini sfogliando i ricordi di quando era ragazzo. Guarda la scheda del film