Magazine Lunedì 1 giugno 2015

Un ammiratore diventa un incubo. Il thriller di Carboni

Occhi
© Shutterstock

Magazine - L'ammiratore è il terzo romanzo con Frilli editore per Roberto Carboni, bolognese doc. Tassista per diciassette anni, una vita passata a gareggiare sulla scacchiera come recita l’aletta della quarta di copertina, attualmente scrittore e docente di scrittura creativa a tempo pieno.

Sono passati sedici mesi dall’ uscita di Lo specchio rosso - romanzo di esordio della giovane scrittrice Federica Ansaloni - un crudo best seller noir che ha scalato tutte le classifiche, tradotto con successo in Francia e Spagna, e diffuso in tutto il mondo in formato e-book.

Ma da diciannove mesi dalla definitiva stesura e consegna del suo manoscritto alla casa editrice, Federica non è più riuscita a scrivere una sola parola della trama del nuovo libro per il quale ha già incassato un lauto anticipo.

Niente, vuoto, buio, piena crisi creativa. E i nervi completamente di fuori.

Ci sono delle lettere che la perseguitano. Qualcuno che si firma il suo Ammiratore, che la chiama Bambolina…

Nel tentativo di superare il blocco, decide di comprare l’appartamento al terzo piano in via del Pratello, (il Peratello) in un buffo palazzo che sembrava una sottiletta gialla in mezzo a due condomini rosso bolognese, una casa dove ha vissuto ore felici.

Però quell’appartamento era lo studio della sua ex psichiatra, la dottoressa Elisa Tonelli, morta là in circostanze mai ben chiarite.

Un incidente, hanno concluso gli inquirenti. Ma quale è la verità?

E purtroppo quel palazzo di via del Pratello si trasforma subito in un nemico: al primo piano vive una strana coppia, Michele e Michela, mentre dal secondo piano, Federica sente passi e rumori che provengono da dietro la porta che sembra sempre ermeticamente chiusa. Secondo la strana coppia si tratta di piloti e hostess di una piccola compagnia di aviazione… Ma veramente?

I nervi di Federica sono già tesi per colpa di alcune lettere anonime che riceve da mesi da parte dell’Ammiratore, un mitomane pazzo che la chiama occhi di bambola. Ma è solo un mitomane pazzo? Perché Federica accetta tutto in silenzio?

Nasconde le lettere anonime e non dice verbo ad Alberto, il suo fidanzato, neppure delle aggressioni… Anche lei nasconde qualcosa? Quando finalmente decide di rivolgersi alla polizia, tutto sembra placarsi, per dieci giorni più nulla. Poi l’agente immobiliare che le ha venduto l’appartamento viene uccisa. Una terribile coincidenza?

Il suo segreto la sta portando a picco. Non le resterà più nessuno.

E il suo Ammiratore che esiste… o forse no… le ripete sempre di non preoccuparsi. Nessuno le farà mai più del male. Nessuno. Solo lui.

Ciao occhi di bambola…

di Patrizia Debicke van der Noot

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Most Beautiful Island Di Ana Asensio Drammatico U.S.A., 2017 Agghiacciante ritratto della lotta per la sopravvivenza di una giovane e bella donna, che trovatasi sola in una metropoli come New York, accetta uno strano lavoro per una serata... Guarda la scheda del film