Magazine Martedì 5 maggio 2015

Garcia Marquez, rubata prima copia di Cent'anni di solitudine

Gabriel Garcia Marquez

Magazine - Una delle prime copie di Cent'anni di solitudine, romanzo capolavoro del Premio Nobel Gabriel Garcia Marquez è stata rubata. Il furto è avvenuto sabato 2 maggio durante la Feria Internacional del libro di Bogotà.

L'opera era tenuta sotto chiave e sotto stretta vigilanza all'interno del Padiglione Macondo, il area dedicata proprio alla memoria dello scrittore colombiano, scomparso nel 2014. Non sono ancora chiare le dinamiche dell'accaduto e come sia stato possibile che il libro sia stato trafugato.

Il volume, di proprietà del libraio Alvaro Castillo, era una prima edizione, quella del 1967 pubblicata da Editorial Sudamericana in appena ottomila esemplari. Inoltre conteneva una dedica dell'autore: Per Alvaro, pastore dei libri, come ieri e come oggi firmata da Gabo in persona.

«Quanto successo è terribile, siamo tutti noi colombiani ad essere stati derubati. Non ci sono soldi che possano pagare quanto è successo, sono molto triste» ha dichiarato alla stampa il libraio derubato.

Ora sono in corso le indagini con analisi dei filmati delle telecamere di sorveglianza per cercare di comprendere la dinamica del furto e possibilmente poter risalire al ladro.

Potrebbe interessarti anche: , La maledizione della peste nera: l'epidemia ritorna a Genova. Il nuovo thriller di Daniel Kella , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione