Magazine Martedì 28 aprile 2015

Attrazione fisica e chili in più. L'amore in sovrappeso

Coppia in sovrappeso
© Shutterstock

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Cara Antonella,

ieri sera a cena la mia compagna e le sue amiche hanno intavolato un discorso sull'aspetto fisico. Partendo da come fosse difficile stare perennemente a dieta per paura che i compagni, mariti e fidanzati non le trovassero più attraenti, si è arrivati alla conclusione che le donne vanno oltre l'attrazione fisica, che non fanno caso ai chili in più e all'aspetto trasandato di un uomo, e che tutto sommato sono in grado di cogliere le qualità di un uomo sorvolando sull'aspetto.

Non sono intervenuto perché mi accaloro facilmente, ma essendo stato in sovrappeso per gran parte della mia vita, credo di aver collezionato parecchi rifiuti per il mio fisico, le donne sanno essere crudeli. E da quando sono dimagrito, con fatica e tanta attività sportiva, la situazione è drasticamente cambiata.

Ad un certo punto mi sono reso conto che essere "una bella persona" non bastava per attrarre una donna, e che del resto anche io davo importanza all'aspetto fisico di una donna... Ma ora non ce la faccio a sentire la mia compagna che dice sempre che si sarebbe innamorata di me anche con trenta chili in più, ne dubito fortemente. E se vedo che lei si lascia andare, anche se non è mai stata magrissima e mi piace così, cerco sempre con delicatezza di spronarla a fare qualcosa, sport, dieta ma mi ritrovo sempre a fare discussioni come quelle di ieri sera. Tipo se mi amassi veramente, non faresti caso ai chili in più, e se per una malattia dovessi ingrassare mi lasceresti?

Io vedo la realtà, e non credo che l'attrazione fisica potrebbe rimanere immutata se io o lei avessimo trenta chili in più, i sentimenti di affetto forse sì, ma non l'attrazione fisica. Sbaglio io, c'è davvero una differenza in questo tra uomini e donne? O sono solo belle parole lontane dalla realtà?

Carlo

Caro Carlo,
questo è uno dei campi in cui non si può generalizzare, specialmente oggi, perché la percezione del bello è diventata molto personale e - per alcune generazioni - ossessiva. Tuttavia mi sembra di poter scoprire l'acqua calda pure io: il primo sguardo va al bello, il secondo allo stile, poi - quando si è un filo più maturi - la personalità prende il sopravvento. Per gli uomini come per le donne.

Riguardo alla sua domanda più personale, credo che l'attrazione si affievolisca per un sacco di altri motivi, prima che per i cambiamenti del corpo e penso che le donne accusino più la stanchezza di una relazione, che le trasformazioni fisiche. Forse perché, da questo punto di vista, sono più vulnerabili. Ma quando una relazione è solida e serena, se non addirittura felice, le persone di ogni sesso non fanno fatica a accettarsi.

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Al di là delle montagne Di Jia Zhang-Ke Drammatico Cina, Francia, Giappone, 2015 Guarda la scheda del film