La danza del ventre? È benefica in gravidanza - Magazine

La danza del ventre? È benefica in gravidanza

Fitness Magazine Mercoledì 11 marzo 2015

Praticare la danza del ventre in gravidanza fa bene
© shutterstock

Magazine - La danza del ventre è caratterizzata da movimenti lenti e circolari che interessano il bacino e la zona pelvica. La musica di questa danza è fatta di note basse che accompagnano i movimenti fluidi e lenti, permettendo una tonificazione dei muscoli dell’addome e l’attenuazione dei dolori alla schiena. Questi aspetti positivi sono uno dei motivi principali che hanno portato all’ideazione di un corso preparto di danza del ventre in gravidanza. Questo corso si è andato sempre più diffondendo nel corso degli ultimi anni, poiché aiuta tutte le gestanti a entrare in sintonia col pancione che cresce e con i cambiamenti naturali che il loro corpo subisce nel periodo della gestazione.

Scopriamo come la danza del ventre sia in grado di agevolare anche il parto naturale. Questa danza è da sempre considerata la più ancestrale forma di danza di preparazione alla nascita. Tutti i suoi movimenti interessano gruppi di muscoli isolati, quindi questa danza è utile per individuare specifiche zone del corpo. Le zone interessate maggiormente al lavoro muscolare sono l’area addominale e il bacino. Le donne in dolce attesa troveranno giovamento eseguendo i movimenti della danza del ventre, poiché lavorando la muscolatura addominale e pelvica, avranno più consapevolezza del proprio corpo e della graduale crescita del bambino che è in loro. Le gestanti impareranno a costruire una relazione col bimbo e a percepirla con maggiore consapevolezza.

Il corso preparto di danza del ventre in gravidanza comprende una serie di lezioni che iniziano e terminano con degli esercizi di rilassamento volti a mantenere nelle gestanti uno stato di serenità e positività e di benessere psico-fisico, oltre che a migliorare la loro relazione col nascituro.

Alcuni movimenti della danza del ventre sono utili per allenare quei muscoli che sono maggiormente chiamati in causa durante la gravidanza. Altri movimenti sono efficaci per limitare quei disturbi preparto come l’incontinenza o postparto come la riabilitazione del perineo. Inoltre, i movimenti molto lenti come le “onde”, gli “otto”, i movimenti “del cammello” e “del serpente”, contribuiscono alla tonificazione dei muscoli dell’addome e della schiena, permettendo un migliore sostegno al pancione man mano che cresce. I movimenti che coinvolgono il bacino, invece, sono utili per favorire la fase espulsiva del parto. Tutti i movimenti della danza del ventre garantiscono un lavoro dolce ma efficace sulla muscolatura più soggetta a sforzo durante i nove mesi.

Vediamo adesso quali sono i requisiti per poter partecipare al corso preparto di danza del ventre in gravidanza. Si richiede necessariamente alle gestanti di avere il nullaosta da parte del ginecologo e il certificato per attività sportiva non agonistica rilasciato dal proprio medico curante. Si raccomanda anche di munirsi, durante le lezioni, di calzini antiscivolo, un foulard grande triangolare (possibilmente colorato), una bottiglietta d’acqua, un asciugamano, e infine di indossare abiti comodi.

Per info, Ok Corso Preparto