Concerti Magazine Mercoledì 13 dicembre 2000

francis poulenc: invito all’ascolto

Il 2001 sarà l’anno di Verdi e di Bellini.
Ricorrono infatti 100 anni dalla morte del primo e 200 dalla nascita del secondo.
Il tutto verrà celebrato con decine opere di Verdi, allestite in tutti i teatri d'Italia.
Addirittura interi festival sono a lui dedicati, come in VerdiFestival di Parma, con una decina di opere in cartellone.
Bellini, meno importante, avrà un numero di allestimenti nettamente minore.
Il Carlo Felice, dopo aver inaugurato la stagione proprio con la Jerusalem del maestro di Busseto, ha in cartellone la Giovanna D’Arco a maggio ed il Don Carlo a giugno.
Per quanto riguarda Bellini, a gennaio sarà la volta dei Puritani.
Due anni fa ricorrevano invece i cento anni dalla nascita di Francis Poulenc e sembra non essere importato a nessuno.
Sono completamente latitate le celebrazioni ed anche semplicemente concerti a lui dedicati, nonostante la sua musica sia intrigante, divertente e spiritosa ma al contempo languida e ricca di melodie insospettate ed originali.
Forse si vuole tramandare di questo secolo solo la musica noiosa ed intellettualoide...
Chi è Francis Poulenc?
Si tratta sicuramente di una delle personalità più originali del panorama musicale del ‘900.
Francese, nato nel 1899, negli anni ‘20 faceva parte, insieme ad Arthur Honegger, Darius Milhaud ed altri giovani del cosiddetto gruppo dei 6, che sotto le ali protettrici di Satie e Apollinaire produssero e svilupparono le potenzialità espressive dell’avanguardia francese.
La casa discografica Naxos ha prodotto i primi 3 CD della raccolta che comprenderà tutta la musica da camera.
I CD sono a basso prezzo, quindi tutti e 3 vi costeranno meno dell’ultimo disco di Celentano.
Vale la pena comprarli ed ascoltarli.
Sebbene eseguiti da giovani musicisti riusciranno a trasmettervi l'essenza di una musica scritta per divertire e per non annoiare, da un'autore sicuramente da riscoprire.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Piccoli brividi Di Rob Letterman Commedia, Avventura, Thriller U.S.A., Australia, 2015 Zach Cooper (Dylan Minnette) è un adolescente sconvolto per il trasferimento da una grande ad una piccola città. La sua vicina di casa è una bella ragazza, Hannah (Odeya Rush), che vive con un padre misterioso che si rivela essere... Guarda la scheda del film