Weekend Magazine Lunedì 29 dicembre 2014

Viareggio: Capodanno 2015 nella città del Carnevale

di
© Kevin Dooley-kevin dooley/Flickr.com

Magazine - Viareggio accoglie il 2015 con una grande festa in piazza Burlamacco, nel cuore della Cittadella del Carnevale, là dove nascono i grandi colossi di cartapesta.
Una lunga notte di musica e spettacolo, organizzata dall’Osteria di Burlamacco con il patrocinio e la collaborazione della Fondazione Carnevale di Viareggio.

Il clou sarà lo show degli Abba Dream, una delle migliori cover band del gruppo svedese in circolazione. Due ore di concerto molto coinvolgente e divertente; le canzoni saranno eseguite interamente dal vivo da una band che supporta le due voci femminili e un coro. Ma non è solo la musica a fare grande uno spettacolo: numerosi cambi di abito e coreografie Abba-style fanno da contorno ai successi di una band che ha segnato la storia della musica pop. Service audio e luci a cura di Power sound. Gli Abba Dream sono un vero e proprio fenomeno con diecimila amici su Facebook e fan della band svedese che accorrono in teatro per rivivere le emozioni, attraverso canzoni indimenticabili. Il primo tour teatrale di Abba Dream ha registrato sold-out a Milano, Bologna, Firenze, Padova e le serate sono occasione di grande divertimento e spettacolo.

La notte di Capodanno inizierà alle ore 23.15. Sarà Daniele Maffei, voce ufficiale del Carnevale di Viareggio, ad aprire lo spettacolo e a presentare gli Abba Dream. All’una sarà il dj Andrea Paci ad accendere la prima notte del 2015.

Il biglietto di ingresso, con consumazione, è di 10 Euro, gratuito per i bambini under 13 anni. La prevendita presso la biglietteria della Fondazione Carnevale, l’Osteria di Burlamacco, Versilia Vacanze e on line o nei punti vendita.

Per informazioni: Fondazione Carnevale di Viareggio (0584 58071) o Osteria di Burlamacco (366 4855885, 0584 371281).

Oggi al cinema

Hannah Arendt Di Margarethe Von Trotta Drammatico Germania, Lussemburgo, Francia, 2012 Scappata dagli orrori della Germania nazista, la filosofa ebreo-tedesca Hannah Arendt nel 1940 trova rifugio insieme al marito e alla madre negli Stati Uniti, grazie all'aiuto del giornalista americano Varian Fry. Qui, dopo aver lavorato come tutor universitario... Guarda la scheda del film