Matthew Lee: «Voglio un rock'n'roll moderno e un po' selvaggio» - Magazine

Concerti Magazine Memo Restaurant Mercoledì 3 dicembre 2014

Matthew Lee: «Voglio un rock'n'roll moderno e un po' selvaggio»

Matthew Lee
© Mentelocale / Massimo Renna

Magazine - «Voglio far rivivere il suono un po' selvaggio del pianoforte rock 'n roll, un ritmo che ha fatto la storia della musica», con queste parole il cantante e pianista Matthew Lee presenta il suo nuovo inedito al Memo Restaurant di Milano.

Prodotto dalla Carosello Records, il brano si intitola È tempo d'altri tempi ed è una hit che attinge dallo spirito della musica del passato, ma con un'intenzione tutt'altro che nostalgica.

Lo show di presentazione comincia subito, senza troppe cerimonie: un breve stacco e subito incalzano le prime note. I suoi spettacoli sono un calderone di virtuosismo ed energia scenica con un sound proiettato direttamente dagli anni Cinquanta.

Matthew rispolvera una storica chiave d'interpretazione musicale e suona gli 88 tasti del suo pianoforte con un gusto firmato da artisti come Elvis, Little Richard e Jerry Lee Lewis. Ed è proprio questo che il performer marchigiano intende portare in scena.

Ma il rock 'n roll non è tutto: Matthew ricorda i suoi anni al Conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro con un breve medley in piano solo, raccontando come la musica classica abbia contribuito alla sua formazione d'artista. «Quando ho scoperto il rock 'n roll sono andato via dal Conservatorio perché ho cominciato a suonare il piano con i piedi» racconta scherzosamente l'artista durante il concerto, che non manca di inserire qualche acrobazia alla Jerry Lee durante la sua esibizione.

Potrebbe interessarti anche: , F.O.N.O. il Festival organistico del Nord: un ricco calendario di concerti per l'edizione 2019 , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte