Concerti Magazine New Borgo Club Venerdì 25 ottobre 2002

Organetto ribelle

Magazine - Sono pochissimi a farlo in Italia. Lui è uno di questi.

Il giovane Filippo Gambetta è tra i pochi italiani a suonare professionalmente l’organetto diatonico, e forse è anche il più giovane, visto che ha poco più di vent’anni. Figlio d’arte, suo padre è il chitarrista , è nato con la musica nel cuore e nelle orecchie, e dall’età di tredici anni ha incominciato a dedicarsi all’organetto. Oggi, dopo varie esperienze, tra cui quelle fatte con il gruppo La Stria, porta avanti il Filippo Gambetta Trio di cui fanno parte anche Riccardo Barbera, con il suo contrabbasso, e Claudio De Angeli con la sua chitarra acustica. Il gruppo suonerà sabato 26 ottobre (ore 22) al di San Martino. Un’esibizione che è anche l’anteprima italiana di Pria Goaea, disco che contiene unicamente composizioni del giovane musicista, uscito nel resto del mondo già da qualche mese, e che in Italia comparirà nei negozi di dischi solo a gennaio. «Il titolo del cd significa pietra del gabbiano», racconta Filippo, « è uno scoglio che esiste davvero, si trova a Camogli, ed è il luogo dove ho imparato a nuotare».

Suoni che assorbono suggestioni dalla musica popolare di varie parti del mondo, e che si trasfigurano in un linguaggio non classificabile. Non si tratta di folk, né di jazz, né tanto meno di etnico, la musica di Gambetta si nutre allo stesso tempo di tutti questi generi musicali.

Guardando questo giovane uomo sorridente, la prima domanda che ti viene in mente è perché un giorno si può decidere di dedicarsi anima e corpo a uno strumento “strano”, e di poca fama, come l’organetto. «Il mio approccio alla musica non è mai stato filologico, mi sono avvicinato al mondo delle note con l’idea di esprimere un messaggio il più possibile personale. E l’organetto mi ha attratto soprattutto per il suo carattere assimetrico e non istituzionale»

Strumento irregolare, mi spiega, perché ad ogni bottone corrispondono due suoni, a seconda che si apra o si chiuda il mantice. E continua, «e poi è uno strumento non etichettabile e anticonformista, per questo mi ha affascinato». Lui è un autodidatta, perché lo sono tutti quelli che dalle nostre parti suonano l’organetto diatonico, «l’unico metodo didattico istituzionale si insegna in Finlandia e c’è qualcosa anche in Francia, ma poca roba». E oggi si definisce il migliore organettista genovese, anche perché è l’unico.

E intanto per cambiare aria - Genova le sta decisamente stretta - quest’estate Filippo l’ha passata in tournée in Canada, in giro per festival a presentare il suo nuovo lavoro. «All’estero mi hanno fatto proposte molto qualificanti che mi hanno dato forza, e che, qui in Italia, non avrei mai ricevuto. Partecipare al Festival d’Èté del Quebec, al Vancouver Festival, al Calgary Folk Festival o al Festival Vancouver, mi ha fatto conoscere molti artisti e ho scoperto che per un musicista è fondamentale lavorare fuori da Genova ».

Intanto Filippo da queste parti, nei prossimi giorni, oltre a suonare con il Trio, si esibirà dal 28 al 31 ottobre insieme a Kathryn Tufano, all’auditorium Montale. «Un esperimento in cui io, che di solito sto fermo, mi animo, mentre Kathryn, ballerina di David Parker, suona. Uno spettacolo che è stato soprattutto scambio, creato per i bambini, ma che anche i grandi potranno vedere, sempre all’auditorium il 30 e il 31 ottobre (alle 21). Una pérformance che ha come tema Halloween ma che è anche un omaggio a uno dei miei musicisti preferiti, Steeve Reiche».

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il testimone invisibile Di Stefano Mordini Thriller 2018 Adriano Doria è "l'imprenditore dell'anno" nella nuova Milano da bere. Guida una BMW, porta al polso un Rolex vistoso, ha una moglie e una figlia adorabili e un'amante bella come Miss Italia. Ma ora si trova agli arresti domiciliari, accusato di... Guarda la scheda del film