Magazine Mercoledì 22 ottobre 2014

«Sono gay? Psicologo, mi aiuti»

Fotogramma dal film The Wise Kids

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Sono un ragazzo di 19 anni e da tempo ho un dubbio di tipo sessuale, inizialmente mi sono chiesto se mi piacessero gli uomini non so bene perché ma penso in seguito alla solitudine causata da un trasferimento.

Ho sempre avuto erezioni vedendo video lesbici o etero e ho sempre pensato alle donne nonostante sia vergine e non abbia fatto esperienze.
L'unico dubbio che mi resta è che, nonostante non abbia un'erezione se vedo un porno gay o mi masturbo pensando a uomini, se ho un'erezione (dopo aver visto un video o fatto una fantasia normalissima) penso a un pene e vengo.

Ho avuto una specie di esperienza condivisa da piccolissimo con mio fratello ma senza la convinzione di fare qualcosa di sessuale e ho poca memoria del fatto che comunque finì da solo.
Le uniche situazioni in cui ho pensato di avere attrazione per un uomo era quando pensavo al mio problema mentre ero solo con altri ragazzi e nemmeno lì ne sono mai stato certo. Alcune ricerche in internet mi fanno pensare a un doc omosessuale.
Vorrei un suo parere
,
G.

Buongiorno G,
Lei mi chiede un parere e io, ovviamente, non posso che offrirle il mio punto di vista. Lo faccio anche se corro il rischio di essere soltanto "uno dei tanti" punti di vista e dunque di andare ad aumentare la sua confusione.

Ecco. Forse dovremmo partire da questo. Lei è un ragazzo di 19 anni e dunque, per definizione, nel pieno di quella ormai arcinota fase chiamata adolescenza. Niente di male, per carità, solo che l'adolescenza è un periodo di transizione, di scoperte e di, appunto, ricerche di "sé".
E proprio perché uno si sta "cercando" non può essere già arrivato alle conclusioni.
Dunque è un po' presto per dire cosa lei "è'" o cosa "non è'".

Sì, lo so, questo è un discorso un po' tanto "generale" e a lei, ora, interessa solo darsi una definizione che inquadri la sua "sessuale". Ma le cose non funzionano così. E soprattutto non si confondono le fantasticherie con la sostanza.

In altri termini lei è preoccupato delle sue "attrazioni" e delle sue eccitazioni mentre è ancora fermo nelle sue azioni. E questo, dal mio punto di vista, è il problema più profondo.
Forse dovremmo parlare su come mai lei, alla sua età, non abbia ancora "fatto esperienze"; cosa che mi dà da pensare che abbia avuto poco aiuto nel rafforzare la sua autostima.

Ma proprio perche lei avrà già letto chissà quante "dotte" disquisizioni sul sesso e la sessualità, mi permetto di fare un paragone con un altro aspetto importante della vita: il mangiare.
E se dovessi trasformare il suo problema da "sessuale" a "gastronomico" le dovrei far notare che è molto difficile sapere, prima, quale cibo mi piacerà di più mangiare, guardando solo le foto sul menu.
Ecco, quello che volevo farle notare è che lei sta passando troppo tempo a consultare tutte le liste di menu dei vari ristoranti (fantasticando su cosa le potrebbe piacere) senza mai scegliere e decidere di gustarne uno.

Il mio " parere" dunque è di fare esattamente il contrario: smettere di leggere i menu e incominciare ad assaggiarne, davvero, le portate.
Credo che scoprirà da solo cosa le piace veramente.
Buon appetito,

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , «Il mio ragazzo guarda film porno, ma non fa sesso con me» , Paura di sposarsi: i dubbi di una ragazza, la risposta dello psicologo , «Ho chiamato il mio compagno con il nome del mio ex: Cosa c'è che non va?» , Una donna ossessionata dal pensiero di essere lesbica chiede aiuto: il consiglio dello psicologo , «Mamma secondo te sono lesbica?»: la domanda di una figlia i dubbi di una madre

Oggi al cinema

Che bella giornata Di Gennaro Nunziante Commedia Italia, 2011 Milano. Checco, security di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. In poco tempo e grazie alle... Guarda la scheda del film