Magazine Martedì 7 ottobre 2014

«Mi prende e mi lascia di continuo. Ma io l'amo». La Posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Buongiorno,
sono stato da poco lasciato da una donna che di professione è psicologa, fu lei a fermarmi nel 2011 in un parco termale, per chiedermi nome e numero di telefono, ogni tanto ci sentivamo al telefono.

Due anni dopo ci incontriamo e fu lei a dichiararsi, a prendersi me e a lasciarmi. In questi quattordici mesi di frequentazione, io vivo in Sicilia e lei nel Lazio, mi ha lasciato per poi riprendermi circa trenta volte, il motivo era sempre lo stesso: non era certa di amarmi, per poi ripensarci e affermare di amarmi.

Io avevo pure iniziato le pratiche di separazione in quanto sposato e lei non sopportava più la mia ambiguità, tutto volgeva per il meglio, alle terme a settembre abbiamo passato una settimana meravigliosa, poi il 19 mi dice che mi vuole immeditamente da lei, ha bisogno di vedermi, di toccarmi, mi desidera, prenoto l’aereo, dovevo partire e domenica 28, ma mi arriva un suo messaggio, dove mi dice di non amarmi di essersi illusa di amarmi.
Ho provato e riprovato a sentirmi coppia con te caro Salvo, ma non ci sono riuscita ha prevalso la mia indole solitaria (è separata da circa nove anni).

Stamattina l’ho sentita al telefono, chiedevo l’ultimo incontro, la volevo vedere per l’ultima volta, mi ha pregato di non andare a Roma da lei, ci faremmo solo del male Salvo, ha affermato e io voglio ricordare le cose belle del nostro rapporto, conservare puro il ricordo del nostro amore, pur se non giovanissimi, io ho 58 anni e le 55, bastava poco e si accendeva la passione.
Ricordo mi diceva sempre: la mia testa non vuole te, la mia pancia si, alla fine si vede ha prevalso la sua testa.

Io sono disperato, l’amo tantissimo, sono un uomo abbastanza navigato e mai mi era capitato di innamorarmi e adesso sono distrutto, spero che mi riprenda con sè per la trentunesima volta, ma lei è convinta che non mi cercherà più che stavolta ha messo un punto definitivo anche se in passato aveva sempre detto così.

Posso ancora sperare??? Che fare??? Credo sia una donna molto insicura, viene da genitori separati e un matrimonio fallito, spesso mi ha fatto scenate di gelosia senza alcun motivo, lei non mi dà nessuna colpa, è lei che non sente il vero amore per me, tante volte ho pure pensato che fosse solo attrazione, bastava poco e non capiva più nulla e mi diceva che mai aveva provato cose simili in vita sua sia fisicamente che emotivamente e alla fine mi ha lasciata, che bella consolazione.
Grazie,
Salvo

Caro Salvo,
non posso garantirlo ma sì, secondo me tornerà a meno che abbia trovato un altro (scusa la brutalità). Certo non te lo auguro, perché vedo quello che tu vuoi ignorare: una relazione malata che di sicuro non cambierebbe "solo" perché lascerai tua moglie.

Se questa donna non è stata capace di guardarsi dentro e di fare una bella revisione con un collega, non lo farà mai. Evidentemente le piace vivere così, a alti e bassi, seguendo le sue trame immaginarie, la storia che si racconta di volta in volta, ma di te non le importa, come non le importa di nessuno, a parte se stessa.

Ho preso per buono tutto quello che mi hai scritto, come faccio sempre, quindi non sto lavorando d'immaginazione, ma sulle basi del tuo racconto, vorticoso come la storia.
La donna di cui ti sei innamorato non sta tanto bene e tu sei talmente immerso nella sua, diciamo per semplificare, patologia, che ti sembra normale tutto. Ti paiono normali i capricci, gli sbalzi d'umore, il suo tenerti costantemente sulla corda, le scenate di gelosia che servono solo a ravvivare 'sto fuoco.

Certo sono comportamenti coinvolgenti, travolgenti e "contagiosi", vivere così è molto emozionante, sorprendente, non sai mai cosa aspettarti, poi tutto finisce con un sesso formidabile. Finché non ce la farai più, vedrai la realtà un po' triste e ti chiederai come diavolo hai fatto per tutto quel tempo. O forse ti rassegnerai a una vita in cui la routine sarà la ripetizione all'infinito delle ormai "solite" scene.

Concludo: delle due l'una, o lei questo finale lo conosce già e lo anticipa (magari con un'altra persona, davvero non ci hai pensato?), oppure tornerà. Perché queste storie malate hanno bisogno di un crescendo di "suspence", ecco il motivo per cui ti ha lasciato per un periodo un po' più lungo.
E allora posso darti solo un consiglio disincantato: ribalta il rapporto di potere subito e lasciala tu. Cambierà. Almeno per un po'. Forse abbastanza da farti aprire gli occhi.
Ma sarebbe meglio che la lasciassi proprio. Perché non cambierà davvero e non si curerà.

Ciao Salvo, so che -con ogni probabilità- sto scrivendo sia per te che per lei: hai messo troppi particolari, vuoi essere riconosciuto.
Ti faccio tanti auguri,

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Ocean's 8 Di Gary Ross Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Cinque anni, otto mesi, 12 giorni... Questo è il tempo durante il quale Debbie Ocean ha progettato il colpo più grande della sua vita. Sa perfettamente che deve mettere su una squadra con le migliori nel loro campo, a cominciare dalla sua... Guarda la scheda del film