Magazine Sabato 30 agosto 2014

Outlaw Pete. E Bruce Springsteen diventa scrittore per l'infanzia

Particolare della copertina di Outlaw Pete, il libro per l'infanzia di Bruce Springsteen

Magazine - Bruce Springsteen non riesce a stare fermo. Mentre si spengono i riflettori dello sterminato Wrecking Ball World Tour e viaggia in rete il suo debutto da regista con Hunter of Invisible Game, ecco che sul sito ufficiale del cantante compare il nuovo progetto del Boss: Outlaw Pete, un libro illustrato per l'infanzia che Bruce Springsteen ha creato insieme al cartoonist Frank Caruso.

Basato sulla canzone omonima incisa dal Boss in Working on a Dream (2009), il racconto narra le gesta del rapinatore di banche in fasce che di rapina in rapina inizia a meditare su peccato, destino e libero arbitrio. Il libro uscirà il 4 novembre per i tipi di Simon & Schuster, nome tutt'altro che casuale per questa curiosa uscita in libreria.

L'editore infatti detiene i diritti di Brave Cowboy Bill, il personaggio originale che nel 1950 divenne un piccolo caso editoriale e uno dei fuorilegge più amati dai bambini Usa. Tra questi, il piccolo Bruce Springsteen, al quale la mamma era solita leggere le gesta western del baby rapinatore, imprimendo suggestioni indelebile nella mente del Boss.

«Outlaw Pete è essenzialmente la storia di un uomo che ha cercato di superare i propri peccati e sopravvivere ad essi», spiega Springsteen sul suo sito, mentre Frank Caruso conferma che il Boss, approcciandosi al personaggio originale, «Non soltanto ha scritto una grande canzone, ma ha dato vita a un grande personaggio».

di Matteo Paoletti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Amici miei Di Mario Monicelli Commedia Italia, 1975 Quattro uomini di immatura mezza età, amici di vecchia data, ai quali si aggiungerà poi un illustre clinico, trascorrono le giornate di libertà architettando scherzi d'ogni sorta: canzonano i vigili urbani, prendono a schiaffi i viaggiatori... Guarda la scheda del film