Magazine Lunedì 7 ottobre 2002

Dalla parte del torto

Ancora voglia di G8?
Cioè, c’è qualcuno che ha ancora voglia di parlare del G8 di Genova?
Ormai che di acqua sporca ne è passata molta sotto i ponti del Bisagno, tutto sembra fantascienza, ma alla rovescia, nel passato e non nel futuro.
Così può benissimo succedere che un libro sul G8 abbia tutte le premesse per essere paragonato ad un buon romanzo di science fiction partorito da una mente malata, di quelli più surreali, se qualcuno lo leggesse senza sapere che cos’è successo qui un anno fa.
E le fatidiche tre giornate di Genova, quel giovedì gioioso e pacifico, quel venerdì con la passione e morte di Carlo Giuliani, quel sabato di caccia alle streghe, ce le hanno raccontate in tutte le salse. Quei momenti li abbiamo visti da diversi punti di vista: dall’alto con gli elicotteri, dal grattacielo della TV, da Internet, giornali e da una miriade di pubblicazioni, ma nessuno è stato ancora in grado di mettere a fuoco che cosa è successo veramente.

Questo libro Dalla parte del torto – Avvocati di strada a Genova (Fratelli Frilli Editori, 7 €), non ha certo la pretesa di mettere in chiaro le cose, ma quella di aggiungere un’altra prospettiva, quella legale, degli avvocati.
Nelle settimane che precedettero il G8 di Genova il Genoa Social Forum contattò un gruppo di avvocati con l’intenzione di garantire assistenza e informazione legale alle migliaia di manifestanti che sarebbero di lì a poco arrivati. Il numero delle adesioni cominciò ad aumentare e alla fine furono 150 i legali ad aderire e ad indossare la maglietta gialla che li contraddistingueva tra i manifestanti. Essi dovevano servire da garanti nei confronti dei possibili abusi commessi contro il diritto di manifestare, ma divennero qualcosa di più: testimoni e vittime di ciò che dovevano evitare.
Questo libro racconta le loro storie. Non aspettatevi di non trovare in queste pagine rabbia, denuncia e profondo astio contro l’operato delle forze dell’ordine e della polizia. Erano avvocati in strada, come la gente che manifestava e proprio per strada, alla luce del sole, si è svolto tutto, mentre qualcun’altro restava protetto al chiuso tra le mura di Palazzo Ducale. Strade con nomi ormai famosi: Tolemaide, Rimassa, Manin, Alimonda.
Così nel libro ci sono i racconti di chi su quelle strade ha cercato di fare il proprio lavoro, storie di diritti violati, di violenza, di carabinieri e manganelli contro studenti e gente comune vestita da spaventapasseri.
Emilio Robotti descrive i sui tre giorni all’Ufficio Legale della Diaz, Really are you a lawyer? è la domanda che i manifestanti disperati gli rivolgevano più spesso.
Ezio Menzione rivede la morte di Giuliani dal punto di vista legale. Fu eccesso di legittima difesa o un vero e proprio omicidio? E che conseguenze avrà, si farà un processo?
Fabio Taddei parla delle perquise di quei giorni, come quella del 17 luglio al Carlini.
Raffaele Caruso racconta la sua esperienza alla caserma di Bolzaneto. Poi ci sono casi strani aberrazioni che potevano nascere solo in quei momenti, come la legittimità costituzionale della Zona Rossa o come il caso dei presunti Black Block trionfalmente arrestati dai Carabinieri e rivelatisi poi il Volx Theatre Karavane, un gruppo tedesco di teatro in strada.
Qualcuno ha ormai scritto tutte queste cose in un vecchio capitolo del nostro libro di storia, sicuro che i loro protagonisti fossero, comunque, dalla parte del torto. I curatori: Stefano Bigliazzi, avvocato penalista ed Emilio Robotti, civilista, entrambi genovesi, sono tra i fondatori della sezione genovese dell'Associazione Giuristi Democratici, e tra i promotori del Genoa Legal Forum, che a Genova si è occupato di coordinare l'assistenza legale ai manifestanti durante e dopo i giorni del G8.
di Giacomo Revelli

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Hotel Transylvania 2 Di Genndy Tartakovsky Animazione U.S.A., 2015 Il trio Drak torna con una nuova avventura in Hotel Transylvania 2. Tutto sembra andare per il meglio all' Hotel Transylvania... la rigida politica alberghiera riservata ai soli mostri imposta da Dracula, è stata finalmente sorpassata, aprendo... Guarda la scheda del film