Magazine Martedì 22 aprile 2014

«Siamo gemelle e ci scambiamo il fidanzato. Ma lui non lo sa»

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Cara Antonella,
siamo due gemelle di ventidue anni, praticamente identiche e indistinguibili. Andiamo molto d’accordo, siamo molto legate anche perché condividiamo praticamente tutto. Viviamo in simbiosi, stessa università, stesso corso di nuoto, ci scambiamo i vestiti. Fino a qualche tempo fa nessun problema, adesso cominciamo ad avere qualche perplessità.

Qualche mese fa Sabrina, mia sorella, è partita per una settimana bianca in una località turistica vicina alla nostra città. Io ho dovuto rinunciare al viaggio perché mi sono ammalata –la varicella!-. Lei lì ha conosciuto un ragazzo e insomma si sono piaciuti e hanno cominciato una storia. Da quando è finita la vacanza, lui viene in città regolarmente ogni settimana.

Un giorno Sabrina mi ha chiesto di andare io al suo posto per farmelo conoscere, ma fingendo di essere lei. È stato un incontro brevissimo, il tempo però di un bacio e di capire che piaceva anche a me.

Ne ho parlato a mia sorella e mi ha rasserenata, dicendo che non c’è nulla di male e che avremmo potuto dividercelo. Infatti va avanti così da sei mesi.
Se non va lei, vado io e poi ci raccontiamo come è andata, anche i particolari intimi.

Finora M. non si è accorto di nulla, anche perché siamo sempre state attente a non tradirci –io per esempio ho una piccola voglia sulla coscia che però correggo con un po’ di fondotinta.

Cara Antonella, il fatto è che per me e Sabrina questa storia potrebbe essere infinita, non siamo gelose l’una dell’altra, però iniziamo ad avere qualche rimorso nei confronti di M. e non sappiamo come dirgli la verità, senza che lui si offenda o, peggio, ci lasci.
Ci è venuto in mente di rivelarci “prendendolo con il sesso”, cioè presentandoci all’appuntamento e proponendogli un rapporto a tre, dove potrebbe amare entrambe contemporaneamente.

Forse questo potrebbe fare sentire anche lui molto amato. Cosa ci consigli, Antonella?
Laura e Sabrina

Belle le mie ragazze,
che animate un tantino la rubrica, ma grazie!
Il motivo per cui fatico a credervi è la firma: due gemelle monozigote non firmerebbero mai, troppo facile farsi scoprire. Altrimenti vi avrei credute, perché vedete, una storia così accadde a due ragazzi negli anni '30, identica, non fosse che le due gemelle si scambiavano -forse- i fidanzati. Ma ebbero l'accortezza di non rivelare mai la verità.

Del resto non era una storia seria, anche se è assolutamente vera. Solito caso in cui la realtà supera la fantasia. Quindi vi prendo un tantino sul serio, ché non si sa mai.

Da profana sulle relazioni tra gemelli, benché la letteratura nel campo sia sterminata, mi viene da dire che il povero M non è un problema per voi: non ve ne frega niente. In realtà avete una gran voglia di provare l'ebbrezza delLa Trasgressione, con tutte le maiuscole del caso.

Per carità, s'è visto ben di peggio e non rischiate di procreare, quindi fate un po' come come vi va, ma non aspettatevi che il povero (reitero) M vi dica grazie, se è innamorato. Si sentirà preso per il culo, umiliato e frustrato, si chiederà come ha fatto a non accorgersene e metterà in dubbio i propri sentimenti. Quindi se l'idea è quella di fare esperimenti che non osate tentare da sole, cercatevi un bel sito di appuntamenti, ce ne sono più di quanti io immagini.

Se invece state parlando sul serio, allora ragazze mie, avete bisogno di rivedere due o tre cosette delle rispettive esistenze se no finirete per farvi male. Purtroppo davvero non so quanto ci sia di leggenda e quanto di verità nella simbiosi tra gemelli, per certe cose la vita sarà più facile (dalla scrittura direi che studiate, non oso immaginare che cosa facciate con gli esami...), per altre sarà più difficile. Perché dovete prendere delle distanze "ragionevoli" dalla vostra coppia, dato che la coppia siete voi.

Risottolineo i miei limiti nell'affrontare un argomento che conosco davvero poco e vi invito a farvi dare una mano.
Proprio perché mi siete simpatiche, autentiche o cialtrone che siate,
ciao,

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Tim Burton's The Nightmare Before Christmas Di Henry Selick, Tim Burton Animazione Usa, 1993 Guarda la scheda del film