Magazine Mercoledì 16 aprile 2014

Salone del Libro 2014. Calano i lettori, cresce la Fiera

Magazine - Torna dall'8 al 12 maggio il Salone del Libro di Torino, la principale fiera italiana e una delle più grandi d'Europa dedicate all'editoria.
Ospitata come sempre nei cinque padiglioni del Lingotto, l'appuntamento risulta irrinunciabile per gli appassionati della lettura e per gli operatori del settore, ai quali tra presentazioni, dibattiti e fiumi di bancarelle spetta la non facile responsabilità di sondare lo stato di salute del mercato librario.

In questo senso, il Salone del Libro 2014 propone dati contrastanti: di fronte a un crollo drammatico dei consumi culturali (-21% nell'ultimo triennio), la fiera torinese cresce del 7%. Come si possa trovare una sintesi tra queste statistiche double face è uno dei temi portanti della fiera, da leggere sottotraccia tra gli oltre mille incontri.

E una soluzione la si può vedere nella programmazione futura della fiera: paese ospite d'onore del 2015 sarà la Germania, che già quest'anno porta una delegazione della Buchmesse di Francoforte. La presenza della principale appuntamento europeo del settore sembra indicare la strada della condivisione e della sinergia per uscire dalla crisi.

Ma veniamo a quello che vedremo quest'anno: ospite d'onore è il Vaticano, che per la prima volta partecipa a una fiera libraria. Nel Padiglione 3 la Santa Sede ha ricreato il selciato di San Pietro, sormontato da un cupolone di libri.

Durante la settimana del Salone è stato poi programmato un dibattito culturale in cui il Cardinal Ravasi si confronterà con una personalità di rilievo; una presentazione delle numerose pubblicazioni che trattano degli scritti e dell’opera di Papa Francesco che vedrà protagonista il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin; un incontro a carattere internazionale degli Editori cattolici.

In contemporanea si prevedono, poi, alcuni eventi e iniziative di grande respiro culturale ed artistico, tra cui due interventi, nelle giornate inaugurali, del Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, il primo nell’Auditorium del Lingotto e l’altro nel Teatro Regio. Nel programma della Santa Sede rientrano anche numerosi eventi collaterali: incontri e dibattiti proposti da Enti e Associazioni su tematiche di carattere sociale ed ecclesiale.
Leggi il programma completo delle iniziative vaticane al Salone del Libro.

Il filo conduttore dell'edizione numero 27 è il Bene, perché, come spiega il direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino, Ernesto Ferrero, «la crisi che stiamo attraversando è in primo luogo una crisi morale e culturale. Gli effetti economici e finanziari ne rappresentano una diretta conseguenza».
In apertura del Salone 2014 sarà proprio la madrina Susanna Tamaro a tenere la prolusione inaugurale dal titolo La necessità del bene

Altri dati di rilievo, un padiglione rinnovato dedicato agli editori indipendenti (Padiglione 1) e 53 nuovi espositori che per la prima volta approdano al Salone.

Leggi il programma completo del Salone del Libro 2014.

di Matteo Paoletti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Nessuno come noi Di Volfango De Biasi Commedia Italia, 2018 Betty è un’insegnante di liceo bella, anticonformista e single per scelta. Umberto è un noto docente universitario, affascinante, strafottente alle prese con un matrimonio noioso e privo di passione. I due si incontrano per la prima volta quando Umberto... Guarda la scheda del film