Mostre Magazine Domenica 23 febbraio 2014

Henri Matisse in mostra a Ferrara a Palazzo dei Diamanti

Giovane donna in bianco, sfondo rosso, 1946

Magazine - A Ferrara a Palazzo dei Diamanti (Corso Ercole I d’Este 21) ha aperto i battenti sabato 22 febbraio la mostra Matisse, la figura, la forza della linea, l'emozione del colore a cura di Isabelle Monod-Fontaine, ex direttrice del Centre Pompidou .

L'esposizione, visitabile fino al 15 giugno 2014 (biglietti 12 Euro) raccoglie oltre cento dipinti, sculture e opere su carta, provenienti da collezioni private e musei di ogni parte del globo, per raccontare il percorso artistico di uno dei grandi geni del Novecento alla ricerca della figura, come espressione del sentimento della vita.

«Quel che più mi interessa non è né la natura morta, né il paesaggio, ma la figura. 
La figura mi permette ben più degli altri temi di esprimere il sentimento, 
diciamo religioso, che ho della vita» scriveva Henri Matisse nel 1908 e proprio i diversi modi di interpretare la figura, dalla vitalità delle icone giovanili, all'arabesco dei corpi della prima maturità, sono il tema di fondo dell'esposizione.

Così come Picasso, Matisse si è ispirato al tema della figura, sovvertendone la rappresentazione tradizionale, per arrivare a dipingere semplici sagome colorate, che diventano una sinfonia di forme e che incarnano l'essenza della sua arte. Con pochi tratti l'artista francese è capace di toccare le corde dell'animo umano e di infondere un sentimento di armonia universale.

Tra le opere in mostra, il Ritratto di André Derain (1905), Nudo seduto di spalle (1917), Donna in poltrona (1940), Giovane donna in bianco, sfondo rosso (1946) e Icaro dalla serie Jazz (1947).

Potrebbe interessarti anche: , Ad Ascona la mostra tematica Arte e Perturbante , Biennale di Venezia 2017: Viva arte Viva. Da Roberto Cuoghi a Damien Hirst , Lucca Comics 2016: Da Zerocalcare a Gipi, fino ai Cosplay , Anime nere: la Calabria tra letteratura e cinema , Addio a Mario Dondero, fotografo del '900 più vero