La Ragazza con l'Orecchino di Perla: boom di visite e prenotazioni - Magazine

La Ragazza con l'Orecchino di Perla: boom di visite e prenotazioni

Mostre Magazine Martedì 11 febbraio 2014

Magazine - Chiunque abbia in programma una visita alla Ragazza con l’orecchino di perla - il celebre dipinto di Jan Vermeer esposto a Bologna, presso Palazzo Fava (via Manzoni 2), fino al 25 maggio - è bene che si organizzi al più presto.
Inaugurata sabato 8 febbraio, nel primo weekend la mostra La Ragazza con l'orecchino di perla. Il mito della Golden Age. Da Vermeer a Rembrandt. Capolavori dal Mauritshuis (questo il titolo completo) è stata visitata da oltre 8 mila persone, e altre 100 mila hanno già prenotato.

Per prenotare si può chiamare il numero 0422 429999 o visitare il sito www.lineadombra.it.
I biglietti costano 13 euro l'intero e 10 euro il ridotto (un euro in meno senza prenotazione); entrano gratis portatori di handicap e bambini fino ai 5 anni, mentre per i ragazzi da 6 a 17 anni l'ingresso è di 7 euro. Non mancano ovviamente biglietti integrati con visite guidate (21 euro) o che includono anche l'ingresso alle 7 sedi del circuito museale Genus Bononiae (18 euro).

La mostra è la tappa conclusiva del tour mondiale che il celebre dipinto sta compiendo durante i lavori di ampliamento del Mauritshuis dell'Aia, dove solitamente è custodito. Dopo Giappone (Tokyo e Kobe) e Stati Uniti (San Francisco, Atlanta e New York), l'ultima possibilità per ammirarlo prima del ritorno definitivo in Olanda è proprio a Bologna, dove è esposto in una sala con luci molto basse e una temperatura di 21 gradi.

Ovvio che La ragazza col turbante (questo il vero nome del dipinto, reso ancor più celebre dal film con Scarlett Johannson del 2003 e dal romanzo di Tracy Chevalier del 1999) sia il maggiore richiamo dell'esposizione bolognese. Ma a Palazzo Fava si possono ammirare anche altre 36 opere del Seicento olandese, da Rembrandt a Gerard Van Honthorst, da Frans Hals a Jan Steen.