Magazine Martedì 5 novembre 2013

«Ho scoperto un tradimento. Che fare?» La Posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Cara Antonella,
ho 19 anni e ti scrivo perché ho un problema che non so come risolvere. Ho scoperto che il ragazzo della mia migliore amica l'ha tradita qualche mese fa con una ragazza che frequenta la sua stessa università.

Io l'ho scoperto perché abbiamo amici in comune. Ho parlato con lui e ha confermato tutto, dicendo però che ama la mia amica, che è stato solo un errore e che non accadrà più.

La mia amica è felice con lui ed è davvero inmorata. Credo di doverle dire cosa è successo così poi sarà lei a scegliere come reagire, ma l'idea di renderla infelice mi blocca. Tu cosa ne pensi?

Un grande abbraccio,
Jude

Ps. adoro la tua rubrica!


Grazie, cara Jude.
I complimenti fanno piacere e ti fanno sentire di essere sulla strada giusta.
Il mio consiglio è ovvio, se mi hai letta con una certa attenzione: non aprire bocca.

Tra l'altro scrivi che lui ha tradito la tua amica mesi fa, non che la tradisce da mesi. Quindi deduco che la cosa non si sia ripetuta: gli amici comuni te lo avrebbero riferito.
Allora concedi fiducia a questo ragazzo, non intrometterti in una relazione che mi sembra sia felice.
Non sentirti colpevole per avere tradito la tua amica, non è così. Se mai hai dato ai due il tempo di conoscersi di più e stare meglio insieme.

Naturalmente se il fatto dovesse ripetersi, potrai intervenire.
E soprattutto ricorda due cose importanti: in questi casi chi ci va di mezzo è l'amica che ha parlato, almeno se la relazione tiene. È difficile che un'amicizia resista a una confidenza anche fatta in buona fede.

E poi fatti un paio di domande proprio sulla buona fede: da adulti si impara a diffidare di chi ci ferisce riportando fatti o discorsi sgradevoli sul nostro conto, perché sappiamo che il bisogno di metterci in guardia nasconde quasi sempre il desiderio -inconscio-di ferire noi.
Voi più giovani lo intuite, per questo succede quello che ti ho scritto sopra.

Quindi pensa a te, invece che agli altri, chiediti onestamente che cosa ti ha spinto a desiderare di ferire la tua amica raccontandole una storia vecchia di mesi.
Per fortuna non lo hai fatto, lo hai detto a me, hai placato -forse- il desiderio di parlarne e, pur senza saperlo, hai dimostrato di volere davvero bene alla tua amica.

Ciao,
Antonella

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film