Cinema Magazine Domenica 6 ottobre 2013

Addio a Carlo Lizzani: lutto nel mondo del cinema

Carlo Lizzani

Magazine - E così se ne va un altro grande del cinema italiano. Carlo Lizzani è morto suicida a Roma. Aveva 91 anni. Il regista si è lanciato nel vuoto dal terzo piano del palazzo nel quale abitava,in via dei Gracchi, nel quartiere Prati. Un gesto disperato che nel 2010 aveva compiuto, con le stesse dinamiche, anche Mario Monicelli. Lizzani ha lasciato un biglietto di addio ai familiari: Stacco la chiave, pare dica il messaggio, che tuttavia appare confuso.

Uno tra i primi a ricordare Lizzani è stato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha scritto: «La tragica notizia della morte di Carlo Lizzani mi addolora profondamente per l’amicizia che ci legava da molti decenni e per tutto quel che ha saputo dare al cinema, alla cultura, allo sviluppo democratico del nostro paese: coraggio e passione della battaglia per la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, nella ferma valorizzazione e difesa dei valori della Resistenza, nella creazione artistica sempre radicata nella realtà e nei travagli della nostra Italia. Era rimasto anche negli anni più recenti, nonostante l’età e le difficoltà di salute straordinariamente presente e combattivo in ogni confronto e in ogni sforzo di passaggio del testimone alle nuove generazioni. Rivolgo a tutti i familiari le mie più sincere e affettuose condoglianze».

Regista, scrittore, sceneggiatore, attore, produttore e critico cinematografico. Ma anche Partigiano – ha partecipato alla Resistenza romana – e protagonista della vita culturale italiana. Animatore del cinema neorealista italiano, ha diretto film che hanno fatto la storia: tra i più conosciuti c’è Achtung! Banditi! (1951), che racconta proprio la guerra partigiana, e ancora Cronache di poveri amanti, tratto dall'omonimo libro di Vasco Pratolini (1954), Banditi a Milano (1968), Mussolini ultimo atto (1974), Mamma Ebe (1985), Caro Gorbaciov (1988) e il più recente Hotel Meina (2007).

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan

Oggi al cinema

Peppermint L'angelo della vendetta Di Pierre Morel Drammatico 2018 Riley North, moglie e madre di famiglia di Los Angeles, assiste impotente all'uccisione del marito e della figlia da parte di una gang di narcotrafficanti. Ferita nell'attacco, riesce comunque a testimoniare contro gli assalitori, ma a causa di un giudice... Guarda la scheda del film