Magazine Giovedì 26 settembre 2013

«I politici? Parlano come mangiano (Quindi male)»

Magazine - «La fortuna di un popolo dipende dallo stato della sua grammatica» scriveva Fernando Pessoa meno di un secolo fa, spiegando che «Non esiste grande nazione senza proprietà di linguaggio». Insomma, la grammatica intesa non come un insieme astratto di regole polverose, ma come uno strumento identitario, vivo, decisivo per comunicare e sentirsi parte di una comunità. Anche nell'era dei social network e della lingua sintetica di Twitter.

Per riflettere su questi temi oggi, giovedì 26 settembre, Rai Radio3 e il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, con il patrocinio di Accademia della Crusca e Associazione per la Storia della Lingua Italiana presentano la Giornata proGrammatica.
Una serie di appuntamenti didattici dedicati alle scuole e una serata di spettacolo e dibattito con un mare di ospiti, tra i quali - oltre a molti linguisti e storici della lingua - anche il cantautore Dente e il gruppo teatrale dei Rapsòdi. La trasmssione andrà in onda a partire dalle 21.00 su Radio3 e si potrà seguire anche in streaming, con la possibilità di interagire sul filo dell'hashtag #giornataproGrammatica.

Ma come qual è lo stato di salute della nostra lingua? Che l'italiano sia un malato in condizioni piuttosto precarie l'hanno dimostrato decine di linguisti e storici della lingua: l'articolo più recente, pubblicato pochi giorni fa dall'Accademia della Crusca, prende in esame il linguaggio dei politici. Arrivando a conclusioni imbarazzanti.
«Prima si cercava di parlare in pubblico meglio di come si mangiava - sintetizza nello studio Vittorio Coletti - oggi ci si vanta di parlare come si mangia (col sottinteso che si mangia male)».

E proprio nei giorni in cui la grammatica conquista la ribalta dei media, anche lo storico vocabolario Devoto-Oli si aggiorna, con una rinnovata App per iPhone e Android. E pure i 150mila lemmi (tutti con la pronuncia corretta a portata di mano) diventano social: da personalizzare con video, segnalibri e la possibilità di condividerli su Facebook e Twitter.

di Matteo Paoletti

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

La prima pietra Di Rolando Ravello Commedia Italia, 2018 È un normalissimo giorno di scuola, poco prima delle vacanze di Natale, e tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente... Guarda la scheda del film