Magazine Venerdì 14 giugno 2002

Torna il Festival di Poesia

Giovedì 20 giugno, ore 21.30, Palazzo Ducale. Si apre l’ottava edizione del Festival Internazionale di Poesia: dieci giorni di reading, performance, letture e concerti che faranno di Genova la capitale della poesia mondiale.

Il Festival, inventato da Claudio Pozzani – animatore del Circolo Viaggiatori nel Tempo e della Stanza della Poesia – ormai nel “lontano” 1995, ha saputo affermarsi in questi anni come uno dei più importanti appuntamenti letterari internazionali. Un’esperienza felice, non per nulla esportata anche a Parigi, Monaco, Bruges e Helsinki.
In otto anni d’attività sono stati più di 450 i poeti ospiti, con tantissime anteprime nazionali e anche una manciata di premi Nobel. «Un festival di qualità e radicato nel territorio», ci tiene a dire Pozzani.

L’edizione di quest’anno si propone internazionale come non mai. Sia perché i poeti invitati provengono da una ventina di paesi, sia perché il 2004 – anno di Genova Capitale della Cultura e del decennale del Festival – si avvicina, ma soprattutto perché il tema prescelto è appunto «poesia in viaggio». Non per niente il programma, oltre che a Genova, sarà presentato anche a Parigi e a Bruxelles, nella casa natale di Marguerite Yourcenar.

Tutto questo fervore internazionale non porta però a dimenticare le forti radici genovesi. E allora ecco due iniziative tradizionali, il viale della poesia e i percorsi poetici e due nuove nuove: poeti in viaggio e il concorso La città dei poeti. Nel viale della poesia si potranno vedere filmati d’epoca e ascoltare le voci del poeti del passato, mentre i percorsi poetici (due, nel centro storico) porteranno in giro per la città lungo i luoghi frequentati dai letterati degli ultimi due secoli.
Poeti in viaggio è l’aperitivo del festival: da oggi a giovedì, gli autobus delle linee 30, 31 e 42 dell’AMT diventeranno estemporanei palcoscenici di reading letterari. Il concorso è invece riservato ai soli genovesi e prevede una selezione circoscrizione per circoscrizione: ogni serata avrà un vincitore e nel 2004 ci sarà lo scontro finale fra tutti i selezionati del 2002 e 2003.

Ma la parte del leone la fanno ovviamente gli incontri programmati lungo i dieci giorni della rassegna. Con iniziative davvero interessanti come il noise painting su Christa Wolf (21 giugno) o il dj-poetry-set con Scarpa, Nove e Montanari: poesie ispirate dalle canzoni di Police, Pink Floyd e altri (sabato 22). Interessante anche la serata del 26, con la sonorizzazione poetico-musicale di un film muto del ’26 su un viaggio in nave tra Genova e Sidney.

Ma l’evento-clou è senza dubbio il rave poetico di sabato 29, che sancirà la nascita di un nuovo movimento, la Rivoluzione Poetica. I padrini saranno il beat Ferlinghetti e l’eclettico Jodorowsky, che apporranno le loro firme sul “Manifesto di Genova”, destinato forse – come ha auspicato Pozzani – a consegnare il nome della città alla storia della letteratura.

di Giulio Nepi

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Moonlight Di Barry Jenkins Drammatico U.S.A., 2016 Il giovane Chiron vive in una zona fortemente colpita dall’abuso di crack. Vittima di bullismo a scuola e distrutto da una vita domestica difficile, Chiron rischia di diventare una statistica: un altro ragazzo nero dominato e distrutto dal sistema.... Guarda la scheda del film