Magazine Venerdì 14 giugno 2002

Torna il Festival di Poesia

Magazine - Giovedì 20 giugno, ore 21.30, Palazzo Ducale. Si apre l’ottava edizione del Festival Internazionale di Poesia: dieci giorni di reading, performance, letture e concerti che faranno di Genova la capitale della poesia mondiale.

Il Festival, inventato da Claudio Pozzani – animatore del Circolo Viaggiatori nel Tempo e della Stanza della Poesia – ormai nel “lontano” 1995, ha saputo affermarsi in questi anni come uno dei più importanti appuntamenti letterari internazionali. Un’esperienza felice, non per nulla esportata anche a Parigi, Monaco, Bruges e Helsinki.
In otto anni d’attività sono stati più di 450 i poeti ospiti, con tantissime anteprime nazionali e anche una manciata di premi Nobel. «Un festival di qualità e radicato nel territorio», ci tiene a dire Pozzani.

L’edizione di quest’anno si propone internazionale come non mai. Sia perché i poeti invitati provengono da una ventina di paesi, sia perché il 2004 – anno di Genova Capitale della Cultura e del decennale del Festival – si avvicina, ma soprattutto perché il tema prescelto è appunto «poesia in viaggio». Non per niente il programma, oltre che a Genova, sarà presentato anche a Parigi e a Bruxelles, nella casa natale di Marguerite Yourcenar.

Tutto questo fervore internazionale non porta però a dimenticare le forti radici genovesi. E allora ecco due iniziative tradizionali, il viale della poesia e i percorsi poetici e due nuove nuove: poeti in viaggio e il concorso La città dei poeti. Nel viale della poesia si potranno vedere filmati d’epoca e ascoltare le voci del poeti del passato, mentre i percorsi poetici (due, nel centro storico) porteranno in giro per la città lungo i luoghi frequentati dai letterati degli ultimi due secoli.
Poeti in viaggio è l’aperitivo del festival: da oggi a giovedì, gli autobus delle linee 30, 31 e 42 dell’AMT diventeranno estemporanei palcoscenici di reading letterari. Il concorso è invece riservato ai soli genovesi e prevede una selezione circoscrizione per circoscrizione: ogni serata avrà un vincitore e nel 2004 ci sarà lo scontro finale fra tutti i selezionati del 2002 e 2003.

Ma la parte del leone la fanno ovviamente gli incontri programmati lungo i dieci giorni della rassegna. Con iniziative davvero interessanti come il noise painting su Christa Wolf (21 giugno) o il dj-poetry-set con Scarpa, Nove e Montanari: poesie ispirate dalle canzoni di Police, Pink Floyd e altri (sabato 22). Interessante anche la serata del 26, con la sonorizzazione poetico-musicale di un film muto del ’26 su un viaggio in nave tra Genova e Sidney.

Ma l’evento-clou è senza dubbio il rave poetico di sabato 29, che sancirà la nascita di un nuovo movimento, la Rivoluzione Poetica. I padrini saranno il beat Ferlinghetti e l’eclettico Jodorowsky, che apporranno le loro firme sul “Manifesto di Genova”, destinato forse – come ha auspicato Pozzani – a consegnare il nome della città alla storia della letteratura.

di Giulio Nepi

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Miracolo a Milano Di Vittorio De Sica Fantastico Italia, 1951 Guarda la scheda del film