Concerti Magazine Giovedì 22 agosto 2013

Avril Lavigne hot: bacio lesbo nel video di Rock N Roll

di
Avril Lavigne e Danica McKellar, il bacio lesbo nel videoclip di Rock N Roll

Magazine - Elmetto militare, giacca mimetica e minigonna. Ecco come si presenta Avril Lavigne nel video di Rock N Roll, secondo singolo che anticipa il quinto album della cantante canadese che dovrebbe uscire il prossimo 24 settembre (la copertina del disco, intitolato semplicemente Avril Lavigne, è stata rivelata in anteprima dalla stessa Avril sul suo profilo Instagram).

Sono passati undici anni dall'esordio di Avril Lavigne: nell'estate 2002, poco più che ragazzina, aveva subito fatto centro con il singolo Complicated, una miscela di pop e punk che in poco tempo aveva scalato le classifiche di tutto il mondo. Da allora Avril è cresciuta e cambiata: pur non abbandonando il suo stile da emo ante litteram, canottiere, jeans e Converse da skater girl hanno lasciato il posto a minigonne, completini eleganti e, qualche volta, anche ai tacchi a spillo. Nel 2008 ha pure lanciato la linea di abbigliamento Abbey Dawn.

Eppure il video di Rock N Roll sembra un ritorno alle origini, sia per quanto riguarda il look da bad girl che per lo stile musicale. La canzone è il solito brano orecchiabile che rimane in testa dopo un paio di ascolti. Il filmato promozionale, ambientato in una polverosa stazione di servizio in mezzo al nulla e intervallato da disegni colorati, è di quelli destinati ad essere trasmessi a rotazione sulle tv musicali. E Avril è sempre lei: viso d'angelo e atteggiamenti da dura.
Doveva pur esserci qualcosa per fare un po' di scalpore: e allora ecco, nel bel mezzo del video, un bacio lesbico. Avril Lavigne e la coprotagonista, in macchina, vanno a sbattere contro un albero. La canzone si ferma. Silenzio. Le due si avvicinano e si baciano. Al rallenty. Qualche secondo, poi ripartono le schitarrate.

E a proposito di schitarrate, per tener fede al titolo della canzone il video contiene anche anche un omaggio a un grande delle sei corde: per una manciata di secondi, Avril fa un assolo davanti a una chiesetta bianca sperduta nel deserto. Vi ricorda qualcosa? Forse una fredda pioggia di novembre?

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Domani Di Cyril Dion, Mélanie Laurent Documentario Francia, 2015 In seguito alla pubblicazione di uno studio che annuncia la possibile scomparsa di una parte dell’umanità da qui al 2100, Cyril Dion e Mélanie Laurent partono con una troupe di quattro persone per svolgere un’inchiesta in dieci... Guarda la scheda del film