Weekend Magazine Giovedì 28 febbraio 2013

La Reggia di Venaria riapre da marzo. Le mostre e i programmi del 2013

© Consorzio La Venaria Reale

Magazine - Come una diva si è fermata per rifarsi il trucco e presentarsi sempre più bella per la nuova stagione: dopo una pausa di due mesi, per poter allestire le nuove mostre, venerdì primo marzo la Reggia di Venaria riaprirà al pubblico.

È una delle maggiori residenze di casa Savoia, la più grande per dimensioni ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco nel 1998: i visitatori nazionali e internazionali non mancano e la sfida per questo 2013 è di non tradire le aspettative nonostante i fondi ridotti al minimo e la mancanza della spinta pubblicitaria derivata dalle celebrazioni di Italia 150. Quest’anno si può contare solo sulle proprie forze e il punto di partenza è «la fruizione della Reggia come un bene da vivere, un contenitore che coniughi arte, natura, cultura e intrattenimento, come già accade per altre realtà italiane» spiegano il presidente Fabrizio Del Noce e il direttore del Consorzio Alberto Vanelli.

La ricca programmazione propone rassegne permanenti quali La Barca Sublime di Carlo Emanuele III: il Bucintoro del Re di Sardegna, l’unico esemplare superstite di imbarcazione veneziana a uso cerimoniale e di parata del Settecento.

Sul filo conduttore della promozione culturale italiana si inseriscono le mostre ospitate a partire da Lorenzo Lotto nelle Marche (9 marzo - 7 luglio): uno dei più grandi e intensi interpreti del Rinascimento, esposto di recente anche al Museo Puškin di Mosca.
Dal 23 marzo all’8 settembre si potranno invece ammirare le creazioni di Roberto Cappucci, stilista che ha rappresentato la regalità modellando i capi affinché divenissero sculture in stoffa.

Vittorio Sgarbi ha invece curato l’allestimento della mostra dedicata a Mattia Preti il Cavaliere Calabrese: uno dei maggiori esponenti dell’arte italiana del Seicento le cui opere sono presentate accanto a importanti dipinti di Caravaggio e Luca Giordano (16 maggio -15 settembre).
In occasione della mostra Paolo Veronese e i Bassano (28 settembre - 12 gennaio 2014) saranno poi visibili, dopo un accurato restauro, le grandi tele raffiguranti La regina di Saba offre doni a Salomone e Il ratto delle Sabine.

Dal 5 maggio si potrà ammirare nella Cappella di Sant’Uberto il Fonte battesimale del Papa,abitualmente collocato presso la Cappella Sistina, per la prima volta esposto al pubblico al di fuori del Vaticano.

Infine la mostra Gran Gala Reale (28 giugno - 12 gennaio 2014) ha per oggetto le meravigliose carrozze usate dai sovrani per le loro uscite pubbliche in occasioni di grandi cerimonie ma soprattutto costituisce il primo esito della collaborazione fra le regge d’Italia per proporre eventi espositivi e studi sulle corti.

Tra le novità espositive si inserisce nel percorso di visita la Quadreria del Principe Eugenio di Savoia: una collezione di 60 opere del XVII secolo provenienti dalla Galleria Sabauda, tra cui capolavori di Reni, Albani, Cignani, Van Dyck, Brueghe.

Non mancano gli appuntamenti con le cene e la gastronomia: Piaceri regali (1 aprile - 13 ottobre), gli spettacoli e i concerti serali durante l’apertura estiva, la gara podistica non competitiva dai Giardini della Reggia al Parco La Mandria (Una Corsa da Re - 13 ottobre) ed infine il Gran Ballo della Venaria Reale (16 novembre).

Inoltre dal 23 marzo al 13 ottobre i giardini della reggia si potranno visitare anche in carrozza, col trenino oppure scegliere di navigare in gondola sulla Peschiera.
Le novità riguardano anche i biglietti: è stato inserito quello formato famiglia a 39 Eu (due adulti e un minorenne) e quello per singolo tutto compreso a 20 Eu.
Dal 1 marzo al 30 giugno invece ingresso gratuito per tutte le scolaresche.

E se la Reggia da sola non vi basta, da quest’anno è possibile visitare anche il vicino Parco della Mandria: 3mila ettari di prato e bosco tra animali selvatici, cascine d’epoca, ricetto medievale e il Castello.

Oggi al cinema

S Is for Stanley Di Alex Infascelli Documentario Italia, 2016 S Is for Stanley: Stanley è Stanley Kubrick, il regista entrato nella storia del cinema con film come 2001: Odissea nello spazio e Barry Lyndon.  Il documentario di Alex Infascelli, però, non pone l'attenzione... Guarda la scheda del film