Concerti Magazine Giovedì 14 febbraio 2013

Sanremo 2013. Renzo Rubino conquista la sala stampa: «Ma sono qui solo per Al Bano»

Renzo Rubino a Sanremo 2013

Magazine - A dispetto dell'età, Renzo Rubino è un entertainer consumato: in sala stampa non aspetta le domande; si siede alla tastiera, suona e improvvisa. Come nella sua Canzone pop, passa da Cocciante alla Turandot di Puccini: il ragazzo ha stoffa e ironia. E soprattutto, a differenza di troppi coetanei, si è formato sul campo, suonando nei night di mezza Italia. Una gavetta d'altri tempi, fino all'incontro con Andrea Rodini.

Così, per rompere il ghiaccio, racconta di quando accompagnava al pianoforte gli spogliarelli di Anka, allo Showgirl di Fasano, il locale dove tutto è iniziato. Si parte con Adesso spogliati, in un crescendo esilarante tra i pezzi forti della musica leggera italiana.

«Ma alla fine, sono qui soltanto perché voglio incontrare di persona Al Bano – scherza Renzo – Qualche anno fa, con il mio gruppo abbiamo aperto il concerto di Al Bano in un paesino vicino a Martina Franca, il mio paese. Sul manifesto c'era scritto Al Bano canta per la Madonna. Allora ci siamo chiesti: ma se Al Bano canta per la madonna, perché noi non possiamo cantare per Al Bano? Alla fine suonare abbiam suonato, ma lui non siamo riusciti a incontrarlo. Per questo sono qui».

Renzo questa storia ce l'aveva già raccontata subito dopo essere stato selezionato, dopo la vittoria ad Area Sanremo. Un ragazzo semplice e talentuoso, che ha vivacizzato la sala stampa con i suoi numeri da piano bar. E quando gli si chiede che classico della canzone avrebbe voluto cantare sul palco dell'Ariston nella serata Sanremo Story e se ne esce con Jo Chiarello, conquista anche gli indecisi.

Il suo album, Poppins, esce oggi per la Warner. Una major che su Renzo ci ha scommesso al volo.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il complicato mondo di Nathalie Di David Foenkinos, Stéphane Foenkinos Drammatico 2017 Nathalie Pêcheux è una professoressa di lettere divorziata, cinquantenne in ottima forma e madre premurosa finché non scivola verso una gelosia malata. Se la sua prima vittima è la figlia di diciotto anni, Mathilde, incantevole... Guarda la scheda del film