Magazine Martedì 12 febbraio 2013

«Ho 3000 amici su Facebook, ma non trovo l'amore». Torna la posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Cara Antonella,
a me sembra che l'amore ai tempi di Facebook sia ancora più complicato che senza.
Mi sembra che si è aggiunta una cosa che dovrebbe aiutarti a socializzare e invece ti dà solo delusioni.

Ho trent'anni e sono single dopo un po' di amori sbagliati e anche una convivenza. Non abbiamo avuto figli per fortuna.
Come se non bastasse sono anche quasi disoccupata, cioè veramente sono precaria, ma non credo che durerà tanto.

A lavoro non posso purtroppo aprire facebook, ma quando torno dal lavoro per prima cosa apro fb, dove ho quasi 3000 amici, poi apro la posta mentre metto su cena e do un'occhiata, tanto faccio in fretta, perché non trovo mai niente di interessante.

Gli uomini mi scrivono, ma si capisce subito cosa vogliono e anche che tanti mi hanno chiesto l'amicizia solo per quello. Una volta uno mi ha mandato delle foto... l'ho bannato subito.
Insomma, mi ritrovo con 3000 amici che non servono a niente e senza uno straccio di storia in vista. Niente di niente.

Mi sento sola, Antonella e non riesco a capire come fanno tutte quelle che si fidanzano su fb e a volte si sposano anche.
Mi puoi aiutare?

Grazie, ciao.
Forever alone

Cara Forever,
a me sembra che servirsi di un social network per cercare l'amore sia come minimo complicato, di sicuro inutile.
E spiego: ognuno usa Facebook con gli obiettivi più diversi,  non si può generalizzare solo fare qualche esempio: chi vuole promuovere la sua immagine o la sua attività; chi vuole tenere lontana la solitudine; chi cerca l'amore; chi vuole insegnare agli altri; chi vuole esprimere le proprie idee politiche o religiose e vuole essere ascoltato; chi si diverte e basta; chi scambia informazioni con altri e non pretende niente, se non il piacere di scambiare idee.

Dal mio punto di vista aprire fb è come andare nella piazza di un paese o a prendere un caffè al bar: incontro persone, ascolto chi mi interessa, evito chi non mi interessa, interagisco con qualcuno, imparo un mucchio di cose. Ma non lo uso. Non mi aspetto niente da fb più di quanto mi aspetterei da una passeggiata in centro.

E infatti mi arrivano un sacco di belle sorprese. Incontri inattesi, amici veri e affidabili, ritrovamenti rocamboleschi. Fanno bene i molto giovani: per loro fb è una parte della vita, ma non è tutta la vita. È uno strumento come il motorino, non come un'agenzia pubblicitaria o matrimoniale. Perché la vita è così per davvero: le cose arrivano quando non te le aspetti.

Leggi un messaggio e capisci subito che cosa cerca chi te lo ha scritto, ma non sei sfiorata dal dubbio che anche chi legge i tuoi post o i messaggi capisca altrettanto in fretta? Non avere dubbi, perché è una certezza. Il tuo bisogno d'amore probabilmente urla dallo schermo. E magari viene percepito come un'aggressione.

L'amore non si trova, arriva, spesso è lui a trovare te. Approfitta della tua solitudine momentanea per cercare un tipo di compagnia più leggero: quella di chi condivide qualche tuo interesse, di chi posta cose che ti piacciono, impara a scrivere cose personali ma non troppo intime, cerca foto, musica, film, condividi i post degli altri e rendi la tua bacheca interessante e desiderabile, proprio come quando ti vesti per uscire.
Ti darà soddisfazione interagire con altri, trovare decine di mi piace sotto ai tuoi status, occuperai il tempo che è il peggior nemico della solitudine.

E aspetta. Nella vita reale magari.
Ho la sensazione che tu usi il social network per evitare piuttosto che per risolvere il problema. Ti butti su fb per non pensare né al passato - cercando di capire che cosa non abbia funzionato - né al futuro, cercando di capire che tipo di persona desideri.

Auguri Forever (young).

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film