Concerti Magazine Lunedì 11 febbraio 2013

Bacio gay all'Ariston. Il Festival di Sanremo apre al dibattito sui diritti civili

Stefano e Federico hanno raccontato la loro storia su youtube. Ora potrebbero raccontarla in mondovisione al Festival di Sanremo 2013

Stefano e Federico confermati al Festival di Sanremo 2013. Fazio: «Questo è un tema di grande attualità in tutti i Paesi. E senza dare giudizi, è doveroso portare questo tema internazionale anche da noi. Lo tratteremo con molta delicatezza».
Leggi gli aggiornamenti

Magazine - Giovedì 14 febbraio voleranno a New York per celebrare il proprio matrimonio. Ma prima di convolare a nozze, martedì 12 potrebbero salire sul palcoscenico dell'Ariston per raccontare la propria storia. E magari renderla più esplicita con un bacio in diretta in mondovisione.
Stefano e Federico vivono a Torino, stanno insieme da 11 anni e in Italia non possono veder riconosciuta la propria unione: i due ragazzi hanno fatto della loro storia una battaglia per i diritti civili, rendendosi protagonisti di un video su youtube, Legalize love, che rilanciato da Repubblica è in breve diventato virale.

E se in piena campagna elettorale Arcigay detta l'agenda ai candidati con un programma in quattro punti, Fabio Fazio potrebbe non lasciarsi scappare l'occasione di calamitare l'attenzione sul Festival di Sanremo 2013 portando Stefano e Federico sul palcoscenico dell'Ariston.

La notizia, confermata dalla coppia gay su Repubblica, non ha ancora trovato un annuncio ufficiale da parte dell'organizzazione del Festival, anche se è difficile pensare che il conduttore si sottragga dal dare spazio a una storia importante per lo share e per accendere il dibattito sui dei diritti in Italia delle coppie di fatto.

Secondo indiscrezioni, i ragazzi dovrebbero raccontare la propria storia in diretta tv, arrivando forse anche a baciarsi a favore di telecamera. Un siparietto che metterà a dura prova gli autori per evitare l'effetto Barnum e far scadere in gretta polemica una storia che potrebbe portare in prima serata una questione finora passata sotto silenzio nella campagna elettorale.

Se queste sono le polemiche intorno al Festival di Sanremo a un passo dalle politiche, ben venga: altro che l'approssimativo «Berlu  hai rotto...» che aveva contornato di un'aurea sulfurea Luciana Littizzetto.
E anche Maurizio Crozza, confermato per la prima serata di martedì, passa forse in secondo piano.
È inoltre importante sottolineare come il tema dell'amore omosessuale sia presente anche tra le canzoni, grazie a Renzo Rubino e alla sua Amami uomo (leggi la nostra intervista).

Maggiori conferme si avranno al termine dalla conferenza stampa di oggi.

Leggi tutti i cantanti e le canzoni in gara al Festival di Sanremo n° 63.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Ladri di biciclette Di Vittorio De Sica Drammatico Italia, 1948 Antonio Ricci festeggia con la famiglia il lavoro che ha ottenuto faticosamente: attacchino di manifesti del cinema. La famiglia riscatta dal banco dei pegni la bicicletta e Antonio va a lavorare. Sta incollando il manifesto di Gilda quando gli rubano... Guarda la scheda del film