Concerti Magazine Sabato 20 ottobre 2012

Foto: Ligabue si taglia i capelli quasi a zero. E si congeda dalle scene

Luciano Ligabue con il nuovo taglio di capelli

Magazine - Il bagno di folla di Campovolo, O'Scià, la premiazione nella natìa Correggio del suo nuovo libro Il rumore dei baci a vuoto. E un messaggio dedicato al suo popolo in cui annuncia che, dopo una certa sovraesposizione mediatica, se ne starà in disparte per un po'.
Luciano Ligabue si congeda - temporaneamente - dalla ribalta con un messaggio in sette punti destinato ai fan e pubblicato sul suo canale preferenziale, quel Diario di bordo su cui con regolarità racconta il suo mondo. A consegnarlo ai media, invece, ha provveduto con tempestività il suo ufficio stampa.

Il messaggio è corredato da una piccola chicca: il Liga si è tagliato i capelli, archiviando la chioma da navajo della bassa padana che l'aveva accompagnato fin dagli esordi.
«A Correggio diversi fan sono venuti per la caccia alle prime foto - ha spiegato Ligabue - In rete c'è chi si chiede cosa voglia dire. Se ha un significato dal punto di vista artistico o umano (cioè sulle prossime cose che farò). Se è la conferma che per un po' non mi farò vedere. Le cose che ho letto su barMario più che curiosità dimostrano morbosità. E allora per i più morbosetti/e di voi, allego una foto che mi hanno fatto proprio mentre sto scrivendo queste righe. Perché questo taglio? Ma perché ne avevo voglia. Punto. Nessun altro significato».

Tra gli altri annunci, il primo riguarda Italia Loves Emilia, il megaconcerto a Campovolo (luogo dove ormai Ligabue è un habituè) che probabilmente entro Natale diventerà un cd/dvd da mettere sotto l'albero.
«L'incasso servirà ancora per la ricostruzione in Emilia» conferma Luciano, che da emiliano ringrazia, con un filo di ritardo, le decine di migliaia di persone che hanno reso speciale l'evento.

Il secondo punto è dedicato ai programmi futuri. Niente più uscite pubbliche per un po', con mandato al collaboratore Claudio Maioli di rifiutare le prossime offerte di partecipazione a eventi coperti dai media. Per dirla con il Liga: «Ho detto a Maio che andasse come andasse non potevamo più partecipare a occasioni pubbliche e quindi di rifiutarle tutte. Ecco quindi che per un po' di tempo starò fuori dai piedi».
L'unica eccezione potrebbe essere il consueto raduno del fan club. Ma il rocker di Correggio non ne dà la conferma assoluta. Ci sta lavorando il fratello Marco. Work in progress e aggiornamenti rimandati a data da destinarsi.

Lo stesso vale per il nuovo disco, sul quale sta raccogliendo idee relative alla ricerca di un nuovo sound. Un sound da rinnovare che da un po' di tempo a questa parte - a cominciare dal cambio di formazione - è diventato un cardine degli ultimi lavori di Ligabue.

Gli altri punti dell'eptalogo sono dedicati ai ringraziamenti di rito al suo numeroso seguito e a un promo del sito web della compagna. « Si chiama Somebliss e mi permetto di consigliarvelo - conclude Ligabue - perché in mezzo a tanto disincanto e disillusione e cupezza, quella piccola oasi di luce è lì a indicare il bello che c’è ancora nel mondo e, soprattutto, come fare per non perderlo di vista. Astenersi cinici».

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Non ci resta che vincere Di Javier Fesser Commedia 2018 Marco Montes è allenatore in seconda della squadra di basket professionistica CB Estudiantes. Arrogante e incapace di rispettare le buone maniere viene licenziato per aver litigato con l'allenatore ufficiale durante una partita. In seguito si mette... Guarda la scheda del film