Concerti Magazine Martedì 16 ottobre 2012

I Rolling Stones tornano con 4 live. Ma i prezzi fanno infuriare i fan

Magazine - La notizia era nell'aria fin dalla pubblicazione del nuovo album Grrr!, che nelle sue innumerevoli versione extralusso si propone di festeggiare i 50 anni di storia della band. Ora sono i Rolling Stones a confermarlo con un video su youtube (ve lo proponiamo in apertura): la band britannica tornerà a esibirsi dal vivo per quattro esclusivissime date, equamente divise tra le due sponde dell'Atlantico e ribattezzate 50 and counting (50 e non è finita). Appuntamento il 25 e 29 novembre a Londra e il 13 e 15 dicembre a Newark, nel New Jersey.

Con l'annuncio dei quattro concerti, Mick Jagger e soci spazzano via le voci dei maligni che parlavano di una band sulla giusta via del pensionamento, che nonostante avesse rilasciato un disco con una manciata di inediti, probabilmente non ce l'avrebbe fatta a reggere un live. Le stesse voci circolavano dieci anni fa, quando i Rolling Stones festeggiarono i loro primi quarant'anni accompagnando il best of 40 licks con l'esibizione al Madison Square Garden di New York.
Oggi come allora, i live all'O2 Arena di Londra e al Prudential Center di Newark non saranno propriamente a prezzi popolari. Anzi: a Londra si parte dalle 106 sterline (130 Eu) per i posti peggiori, per arrivare alle 1.140 sterline (1411 Eu) necessarie per aggiudicarsi il pit sotto il palco. In mezzo, i posti cosiddetti normali in platea a 550 Eu.

I prezzi decisamente esorbitanti dei biglietti non hanno lasciato indifferente la stampa britannica, che sulle prime pagine di oggi rumoreggia vistosamente per la scelta del management dei Rolling Stones di sottoporre i fan della band a un salasso per assistere a quella che, nel video pubblicato su youtube, viene invece definito dai fantastici quattro una festa per i cinquant'anni insieme. Alla quale, come specifica Mick Jagger incalzato da Keith Richards sulle note di Start me up, «alcuni amici possono unirsi».
Crisi o non crisi, ironizzano alcuni fan inferociti su Twitter, forse tutto sommato l'esborso potrebbe essere un investimento sensato: se i Rolling Stones mancano un live dal Bigger Bang tour del 2007, chissà se tra cinque anni saranno ancora in grado di reggere la scena. Magari potrebbero farlo, dimezzando le date da quattro a due e raddoppiando i prezzi. Insomma, i 500 Eu di oggi, in un ipotetico 2017 potrebbero essere stati un buon investimento.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film