Concerti Magazine Lunedì 15 ottobre 2012

Tenco: vincono Zibba e Afterhours. Baccini migliore interprete

Magazine - Afterhours, Enzo Avitabile, Francesco Baccini, Colapesce e Zibba, ecco i vincitori delle Targhe Tenco 2012, che come ogni anno i 200 giornalisti della giuria hanno assegnato alle migliori opere prodotte durante l'anno. E grazie a un ex aequo nella catergoria album dell'anno quella del 2012 sarà ricordata come l'edizione dei cinque premiati, al posto dell'usuale poker: Padania degli Afterhours e Come il suono dei passi sulla neve di Zibba & Almalibre hanno raccolto lo stesso numero di preferenze tra i critici musicali.

La targa va quindi a premiare allo stesso tempo una realtà relativamente nuova come il savonese Zibba al fianco di un pezzo di storia come gli Afterhours, che con il loro bassista Dellera, in gara nella sezione Opera prima, non ce l'hanno fatta a raggiungere una memorabile doppietta.
In una classifica piuttosto compressa, seguono Zibba e gli Afterhours D'amore e di marea dei Fabularasa, Io tra di noi di Dente, Rebetiko Gymnastas di Vinicio Capossela, Il mondo nuovo del Teatro degli Orrori e Odio i vivi di Edda.

Per la categoria album in dialetto si impone il napoletano Enzo Avitabile, che con Black Tarantella ha avuto la meglio di misura sul raffinato Italia talìa di Mario Incudine. Più distaccati Raiz & Radicanto con Casa, i Lou Dalfin con i suoni occitani di Cavalier Faidit e i Lautari con C'era cu c'era.
Colapesce si aggiudica la categoria Opere prime per l'album Un meraviglioso declino, di poco davanti a Giovanni Block (Un posto ideale) e a Roberta Barabino (Magot). Seguono Giacomo Lariccia (Colpo di sole), Elsa Martin (vERsO) e Dellera (Colonna sonora originale).

Nell'unica sezione dedicata agli interpreti, vince Francesco Baccini grazie al suo Baccini canta Tenco, un album nato sulla scorta del fortunatissimo tour teatrale dedicato alla riscoperta delle opere del cantante monferrino. «Al Tenco non penso» si era schernito con noi Baccini pochi giorni fa, ma la vittoria è stata netta. Ben piazzato pure il Canzoniere illustrato di Daniele Sepe. Quindi I Luf cantano Guccini, Di fame di denaro di passioni della Daunia Orchestra di Umberto Sangiovanni, e il Folkrock di Massimo Priviero con Michele Gazich.

I vincitori saranno invitati ad esibirsi e ricevere le Targhe nel corso di una serata al Teatro Coccia di Novara, sabato 8 dicembre, in collaborazione con il Comune di Novara.
Le serate al Teatro Ariston di Sanremo, con ospite tra gli altri Francesco De Gregori, si svolgeranno nel segno di Woody Guthrie il 16 e il 17 novembre (leggi il programma completo)

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il tuo ex non muore mai Di Susanna Fogel Commedia U.S.A., 2018 Due amiche del cuore si ritroveranno improvvisamente e involontariamente coinvolte in un roccambolesco complotto internazionale. La causa di tutto? Un ex... come al solito! L’ex fidanzato di Audrey, spia in incognito, ritorna dal passato in cerca... Guarda la scheda del film