Università e Lavoro a confronto - Magazine

Attualità Magazine Lunedì 18 febbraio 2002

Università e Lavoro a confronto

Magazine - Continua la pubblicazione dei vostri contributi al progetto Leggi l'articolo

-----------------------

Ti scrivo riguardo l'articolo di , sono anche io uno studente universitario (mi manca un esame alla laurea in economia), e nell'articolo di Simona ho ritrovato molte delle riflessioni fatte durante questi anni di università.
Ho trovato che, e non credo di dire una cosa nuova tra l'altro, lo studio fatto in questi anni della nostra vita ci conduca a vivere in una sorta di gabbia d'oro, in cui, in apparenza tutto è permesso, ma dove in realtà la libertà è ben poca. Durante questi anni ho cercato, sì, di divertirmi in tutti i modi possibili e immaginabili ma, alla fine, ho capito che il senso del dovere e il rispetto verso i miei genitori (che mi hanno sempre mantenuto bene senza farmelo troppo pesare), non mi faceva mai godere fino in fondo le situazioni piacevoli in cui mi trovavo.
Con i miei amici abbiamo paragonato la nostra situazione a quella di una persona che ha una fuoriserie in garage, ma non ha la patente per usarla (concedetemi la licenza letteraria...), nel senso che le nostre possibilità sono sicuramente affascinanti, ma spesso non abbiamo i mezzi per realizzarle e finiamo in molti con l'alzarci alle 11 del mattino e col vivere un'esistenza di routine peggiore di quella di un lavoratore che, se non altro, una volta chiuso l'ufficio ha più o meno la coscienza in ordine.
Se poi a questa pressione psicologica si aggiunge anche un problema di lentezza negli studi, ecco che si molla tutto e si va difilato a lavorare. Nulla di male, in fondo è vero, non è obbligatorio finire l'università per avere un'esistenza felice, ma se poi il nostro "io reale" si allontana troppo dal nostro "io ideale" immaginato nell'intraprendere gli studi? Sarà meglio essere degli adulti depressi per le occasioni mancate o degli studenti frustrati dalla finta libertà di questi anni?
Non ho risposta. A voi tutti i possibili commenti.

Alberto Lovisolo

-----------------------------

, ricordandoti di scrivere anche nome, cognome, indirizzo e numero di telefono. Ti contatteremo perché tu ci autorizzi alla eventuale pubblicazione sul libro. Per pubblicarti su mentelocale.it, basta il semplice invio del materiale che viene considerato come tacita autorizzazione

Potrebbe interessarti anche: , Scopri i film stasera in tv sul digitale terrestre , La modernità nel mondo dei piatti doccia , Veicoli commerciali: tutti i vantaggi del noleggio , Volotea e Dante Aeronautical progettano un aereo ibrido-elettrico per brevi rotte , Volotea festeggia i 25 milioni di passeggeri con Viaggio su Marte e offerte