Magazine Sabato 26 gennaio 2002

Il Dalmata (pt.2)

«Lo sa – mi ha detto la settimana scorsa, dopo avermi praticamente supplicata di sedermi un attimo con lui su una panchina – gli spermatozoi hanno già dentro tutto l’essere umano».
«Davvero? (sentiamo fino a che punto si spinge, poveretto)»
«Sì, certo, sono così carini, non so se lei li ha mai visti, e… dopo, come dire, il rapporto, partono in quarta alla ricerca dell’…»
«Dell’ovulo»
«Dell’uovo, esatto. E lì si annidano aspettando la nascita, in fondo l’uovo è una sorta…»
«Di incubatrice? (so che vuole arrivare lì, lo sento)»
«Esatto! Oddio, dicono che la donna tramandi qualcosa di suo al bambino, forse, è vero, lo dicono in molti anche se io diffido degli scienziati, credo solo nella metafisica e nella filosofia, ma se certi studi lo dimostrano… comunque stia certa che l’essere umano è quasi completamente contenuto nel seme maschile, nonostante quello che dicono certe femministe che hanno rovinato l’Italia»

Io lo guardo sempre più esterrefatta. Mi ricordo che certi pensatori, considerati già retrivi nel ‘500, avevano teorizzato cose simili. Ma sono passati centinaia di anni, la genetica, le scoperte scientifiche… Niente. Il Dalmata è inamovibile come un fossile, convinto e animoso.

«Edgardo Sogno è stato un grande patriota e un liberale»
«Ma come, non era un golpista?»
«Poverina, lei leggendo Repubblica ha proprio una visione mistificata della storia, e chissà su quali libri propagandistici ha studiato»

Alla fine non ce l’ho più fatta. L’avevo appena lasciato e l’ho incontrato di nuovo davanti a una merceria, ho tentato di accennare un saluto e di andarmene ma mi ha bloccato per un braccio, «venga che finiamo il discorso», ed è partito in quarta, come al solito, con gli occhi piantati nella mia scollatura, e una mano che mi sfiorava, con apparente noncuranza.
«Sa, ho tanti amici, anche giovani, tutti con problemi sessuali. È colpa delle donne»
«Colpa delle donne?»
«Sì, certo. Troppo aggressive, violente. Come diceva quella poetessa del settecento? Non esistono uomini impotenti ma solo donne che non ci sanno fare»
A quel punto è stato più forte di me: «Sa cosa le dico caro Dalmata? Vada al diavolo. Io non ne posso più dei suoi deliri, con tutto il rispetto, naturalmente».
E me ne sono andata mentre un vento leggero faceva scuotere le fronde delle palme.
di Francesca Mazzucato

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film