Magazine Venerdì 11 gennaio 2002

Uomini sbagliati...

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Cara Antonella,
Uomini sbagliati? Può darsi... ma io non credo molto alla storia dell'amica di Barbara 72 (vedi Leggi l'articolo ). E la cosa sospetta è proprio il numero di candidati scartati! Poi non capisco il tenore della lettera... "accoppiarsi"? E che è una mucca? Se l'accoppiamento è quello che l'amica di Barbara cerca non è un obbiettivo difficile: di esuberanti tori il mondo è pieno. Ma se l'amica di Barbara cerca un compagno, ecco il nocciolo della questione. Conosco una caterva di trentenni insoddisfatte che cercano un uomo "sicuro di sé" (almeno 10 carte di credito diverse, uno stipendio faraonico, un posto da mega dirigente e una Mercedes da 3000 c.), ma "disponibile" (servo pronto a scattare a ogni preavviso di unghia incarnita, che non lavora o sul lavoro possa smettere quando vuole), "carino" (un fisico scultoreo senza un filo di grasso e una bellezza NON INFERIORE a Clooney o Brad Pitt o Di Caprio, per quelle con istinti materni; gli uomini normali non bastano +), "simpatico" (deve dire sempre sì e essere fornito di almeno 10 carte di credito diverse ecc.), "intelligente" (almeno 10 carte di credito diverse ecc.) "sincero" (deve sistematicamente tollerare i 10mila "segreti" che le donne hanno e coltivano). Molte delle donne, le trentenni in specie, non trovano gli uomini perché hanno degli standard vergognosamente utopici! Non dimentichiamo che i MEGAFIGHI sono già "accoppiati" con le MEGAF...! E che non le filano! Ma se un pover'uomo ha la colpa di non avere 10 carte di credito, ha qualche kg di troppo, non ha una faccia da divo ecc. e magari ha tutti i requisiti veri (onesto, sincero, affidabile....) viene subito messo alla porta! Poi le trentenni piangono perché non ci sono uomini! E magari diventano verdi d'invidia quando l'uomo dei sogni va con una "donna dei sogni" (Ricca, bella e perfetta come una Barbie!). Grazie a dio io ho trovato una delle pochissime donne normali tra tante femmine in cerca di divi.

Anonimo lettore un po’ disattento, mi sembra che Barbara si lamentasse perché l’amica è stata lasciata, non perché è troppo selettiva. Pubblico la sua lettera moraleggiante e maschilista perché non approvo la censura. La considero lo sfogo di un giovane che –prima di cambiare amicizie e quindi trovare la donna giusta- deve avere subito una bella dose di frustrazioni.

Problemi? Clicca sulla

.

Non avete bisogno di registrarvi, potete scrivere e –se non vi fidate- firmare con uno pseudonimo. Altrimenti potete firmare e aggiungere lo pseudonimo con il quale desiderate essere pubblicati. Felice 2002 a tutti!

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Lo sguardo di Orson Welles Di Mark Cousins Documentario 2018 What's in the box? Cosa c'è nella scatola? si chiede Mark Cousins cineasta e studioso di cinema, già autore della sua nota (e preziosissima) rilettura personale della storia del cinema in The Story of Film (2011). Grazie all'accesso... Guarda la scheda del film