Concerti Magazine Giovedì 20 dicembre 2001

Il nuovo Capodanno di Genova

Vi ricordate l'anno scorso? Una vera festa nel centro storico, tutta la città coinvolta, con migliaia di persone che ballavano nelle piazze, come a Barcellona o a Berlino (dai un occhio ai racconti di e ).
Questa volta, dopo il riuscitissimo collaudo dell'anno precedente il piatto è ancor più ricco e promette tre grandi appuntamenti.

Il primo è Viaggiatori: visione di una notte di festa, uno spettacolo mobile con grandiose macchine teatrali realizzate dallo Studio Festi. Il cuore dell’evento sarà rappresentato dalla Parata dei Diavoli, le figure forse più adatte per rappresentare la festa del fuoco: un corteo con draghi, demoni, maschere e luci, che partirà dal Porto Antico lungo Via San Lorenzo fino a Piazza De Ferrari. Qui i partecipanti saranno accolti dall’accensione simultanea di luci rosse su tutti i tetti, le finestre ed i palazzi della Piazza. Alla fatidica ora, il trasvolatore dei cieli, uno straordinario funambolo francese vestito completamente in bianco, attraverserà “in volo” tutto lo scenario. Forse sarà possibile vederlo all'opera già nei giorni precedenti, indaffarato a montare e collaudare la sua attrezzatura.

Sempre in Piazza De Ferrari si terrà la vera e proprio festa. Ad aprirla trionfalmente ci penseranno i , il celebre gruppo ska-core genovese. Subito dopo, alle 23.30, toccherà al cabarettista Maurizio Crozza, uno dei protagonisti di “Mai dire Gol” e “Quelli del calcio”.
Infine alle 0.30 la performance dei Primiera Classe, gruppo musicale cubano nato nel ‘94, che ha saputo fondere le sonorità tradizionali con il virtuosismo del jazz. Il gruppo sarà accompagnato da Tropical Mix, una formazione di ballo e animazione per coinvolgere il pubblico fino a tarda notte.

Infine, sempre secondo lo spirito dell’anno scorso, il centro storico diventerà una grande discoteca all’aria aperta grazie all'impegno dell’associazione Psyco nel reclutare gruppi e proposte interessanti da vari paesi. L’iniziativa, denominata Dancing in the stretto – ballando nella discoteca più stretta del mondo - si avvale, come palcoscenico, di Piazza De Ferrari, San Matteo, Campetto, Banchi, Raibetta e del Porto Antico. Cinque piazze per sfiorare un po’ tutti i generi con le note di DJ e musicisti: sonorità industriali, ska, reggae, melodie latine, asiatiche, orientali e africane.

Leggi anche

A quanto pare anche quest’anno i bambini avranno uno spazio dedicato completamente a loro: Magie di Mezzanotte, a partire dalle 23 nel Porticato di Palazzo Ducale. L’ingresso sarà gratuito con il ritiro del biglietto presso la biglietteria di Palazzo Ducale dal 27 al 31 dicembre(ore 9-20). Prima però sarà anche possibile partecipare al cenone per i più piccoli, un vero e proprio menù per i bambini dai 2 ai 10 anni, anche non accompagnati, seguito da animazione, laboratori e giochi. Non mancherà lo spazio anche per le famiglie e i più grandi. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare ai numeri 010 5577230 e 5577220 dalle 9 alle 13.

Un unico appello: si chiede a tutti di rinunciare, per quanto possibile, all’automobile per evitare code ed ingorghi. Tutti gli esercizi in zona faranno uno sforzo per rimanere aperti e garantire un risultato migliore della manifestazione. Palazzo Ducale ha già dato l’esempio: la mostra su Kandinsky rimarrà eccezionalmente aperta fino alle 3.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film