Magazine Sabato 1 dicembre 2001

La Posta del Cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine - Incredibile ma vero, da oggi mentelocale risolverà i vostri problemi di cuore!

No, non prostratevi davanti al video in segno di immensa gratitudine, verso questi lidi ci spinge uno sfrenato egoismo. Prima di tutto chi tra di noi sta cercando di accasarsi avrà più possibilità; chi invece aspira alla conquista selvaggia, potrà raggiungere l’obiettivo più facilmente; chi sta soffrendo le pene dell’ amor perduto, capirà che il mondo è pieno di bella gente...Ma come potrà accadere tutto ciò? Aprendo il vostro cuoricino, mettendo per iscritto quello che c’avete trovato dentro, e inviando il tutto via mail alla

. Il banner che trovate in home page, vi dà la possibilità di scrivere i vostri tormenti passionali a Antonella Viale, attenta conoscitrice dei casi d'amore.

Ma chi è Antonella Viale? Date un’occhiata qua sotto.

Carissima Antonella, chi sei? Cosa hai fatto nella vita fino ad oggi?
Sono abbastanza fortunata da avere trasformato la curiosità in mestiere. Ho cominciato facendo l’assistente sociale, ma salvare il mondo, anche una fettina di mondo, richiede una pazienza, una lenta e costante tenacia che a vent’anni non avevo. Così mi sono dedicata al giornalismo, prima cronaca, poi critica letteraria e spettacoli. Perché quando si lavora in provincia si è costretti all’eclettismo. Non sono la prima a dire che la provincia è la scuola migliore. Oggi collaboro con Il Secolo XIX (cultura e spettacoli), sono consulente di alcune case editrici sulla narrativa e la saggistica francese contemporanea e traduco romanzi e saggi dal francese.

Come sei arrivata a fare la giornalista?
Per puro caso, dato che ero partita dall’idea di salvare il mondo. Mentre ora mi contento di cercare di capirlo e mi impegno a coinvolgere i lettori in questo sforzo. Appena diplomata alla scuola di servizio sociale e ovviamente senza lavoro, ricevo una telefonata di una amico di Roma, che mi dice che un ex fidanzato di un’amica di sua sorella, uno di Asiago, si sarebbe trasferito in Liguria per lavorare in un quotidiano nuovo. Mi interessava? Certo, mi presento al colloquio e iniziano gli otto mesi più travolgenti della mia vita – tanto è vissuto il giornale - in cui imparo tutto quello che so di giornalismo. Mi ricordo gli sguardi di pietà dei colleghi, mentre scrivevo la “brutta” degli articoli per poi batterli a macchina penosamente con un dito. Ma c’era poco da ridere, eravamo un’accozzaglia di ventenni presuntuosi che soltanto un grande direttore come Vittorio Preve avrebbe potuto trasformare in giornalisti. Per me è stata l’inizio di una passione che non mi ha mai abbandonata, per gli altri di carriere non trascurabili.

Da dove nasce la tua voglia di

?
Dalla vostra voglia di Posta del cuore, direi. Anche se, da Donna Letizia in poi -ma escludendo Susanna Agnelli e la maggior parte dei giovani psicologi - ho sempre divorato le rubriche sul Saper vivere o sui sentimenti. Non chiedermelo neppure, non ho mai scritto per ricevere consigli, né ho mai seguito quelli dati ai lettori: sono nata imparata io.

Quindi ti consideri un'esperta in fatto di intricate vicende sentimentali.
Spegni il registratore e raccontami i tuoi guai, te lo dimostro subito.

Cosa ti proponi di dare a chi scriverà? Soluzioni? Pensieri
Mi auguro che chi scriverà pensi da sé, altrimenti non c’è rimedio. Direi che già il fatto di mettere nero su bianco, dovrebbe essere d’aiuto. Per farmi capire, saranno costretti a fare un po’ d’ordine in testa o altrove e cominceranno a vederci più chiaro. Il mio contributo potrà essere uno solo: dare le rifiniture. Completare le pulizie di primavera cercando di analizzare la situazione sino in fondo e dall’esterno, cioè con comprensione ma senza emotività. Poi, se proprio si rivelerà indispensabile, chiuderò con un consiglio.

Esiste secondo te la ricetta per far vivere un amore?
La ricetta da trovare, sarebbe quella per non farlo morire. Ma è competenza degli apprendisti stregoni che state per vedere al cinema e che, probabilmente, avete già letto con avidità. In attesa che Potter e compagni crescano e ci somministrino le pozioni adatte, bisogna lavorare con pazienza e tenacia e affrontare ogni situazione nella sua singolarità, ma senza illudersi che sia unica.

Qualche consiglio preliminare su come usare la Posta del cuore?
Cari lettori cercare di contenere la lunghezza dei messaggi, altrimenti sarò costretta a riassumerli e so che non vi piacerà. Ricordatevi che non è una chat. Non faremo conversazione, risponderò alle vostre lettere e, se dovesse nascere un dibattito vivace su un problema condiviso da molti, vedremo di aprire un forum.

(nella foto in alto Antonella Viale)

di Daniela Carucci

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Searching Di Aneesh Chaganty Thriller U.S.A., 2018 Dopo che la figlia sedicenne di David Kim scompare, viene aperta un'indagine locale e assegnato un detective al caso. Ma 37 ore dopo David decide di guardare in un luogo dove ancora nessuno aveva pensato di cercare, dove tutti i segreti vengono conservati:... Guarda la scheda del film