Magazine Martedì 20 novembre 2001

Il colpevole si scopre con un clic

Magazine - Solitamente a un appassionato lettore di romanzi gialli (o noir, o crime story, secondo la vostra inclinazione linguistica) si richiede spirito d’osservazione e fiuto da segugio, perché si instauri una sorta di competizione con lo scrittore per arrivare alla soluzione prima della fine del romanzo (ma la stessa regola vale anche per i film). Ma questa volta no. Oggi al lettore non si chiede di scoprire l’assassino, ma più semplicemente di votare. Si tratta di scegliere il proprio autore e/o romanzo preferito tra i dieci selezionati a concorrere per il Premio Giorgio Scerbanenco 2001. La procedura è facile facile, possono portarla a termine anche quelli che non azzeccano mai una soluzione e sono convinti che il colpevole sia sempre e comunque il maggiordomo. Basta andare sul sito www.35mm.it e cliccare sulla . Compariranno i nomi dei dieci autori e le istruzioni per votare (si tratta di una semplice registrazione on-line, necessaria per evitare brogli). I voti andranno a sommarsi a quelli di una giuria specializzata presieduta da .

Ma veniamo ai nomi. Anche a una prima occhiata superficiale c’è di che rallegrarsi per il buono stato di salute del noir italiano. A partire dalla scrittura femminile, egregiamente rappresentata dalla genovese con Sublime anima di donna e da , che ha recentemente presentato alla FNAC di via XX settembre il suo Arsenico. E poi tanti baldi maschietti: l’immancabile asso pigliatutto Camilleri (L’odore della notte) e la nouvelle vague Lucarelli (reduce dalle fatiche televisive presenta Un giorno dopo l’altro) e Fois (Dura madre). E, ancora, la coppia Colaprico-Valpreda (Quattro gocce d’acqua piovana) Massimo Carlotto (Arrivederci amore, ciao), Giampaolo Simi (Tutto o nulla) e Piero Soria (La donna cattiva).

Ma a noi piace segnalare soprattutto la presenza di , uno che di gialli se ne intende. Infatti è direttore della collana Gialli Mondadori, ed è in lizza col suo secondo romanzo, La cura del gorilla. Romanzo che Dazieri presenterà a mentelocale café mercoledì 5 dicembre (ore 18.30), alla vigilia dell’inaugurazione del Noir Festival a Courmayeur (dal 6 al 12 dicembre), all’interno del quale verrà annunciato il vincitore del concorso.

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

I quattrocento colpi Francia, 1959 Piccolo parigino, trascurato dai genitori, scappa di casa due volte, ruba, è chiuso in un riformatorio da dove fugge per arrivare al mare che non aveva mai visto. Straordinario 1 lungometraggio di F. Truffaut che, premiato per la regia a Cannes,... Guarda la scheda del film