Largo alle donne! - Magazine

Attualità Magazine Giovedì 15 novembre 2001

Largo alle donne!

Magazine - È la seconda edizione per il corso indirizzato alla professione di Tecnico dei trasporti e della Logistica. E ci dicono che l’anno scorso è andata molto bene. Tutti i partecipanti inseriti in Azienda, salvo uno che, all’interno del corso, ha trovato lo stimolo per riprende l’università.

Organizzato dall’Associazione Spedizionieri di Genova, in collaborazione con il Centro Provinciale di Formazione Professionale A. Spinelli, il corso si rivolge a 15 giovani di età compresa fra i 18 e i 29 anni di cui, udite udite o donne incredule, 5 posti sono riservati alle donne. Dall’esperienza 2000, pare che le ragazze si siano distinte per l’atteggiamento altamente competitivo nell’affrontare l’esame di ammissione prima e il corso dopo. Tutti assunti dopo lo stage di 120 ore (previste dal corso) in una delle 180 aziende associate.

Quali i requisiti? Indispensabile il possesso di un diploma di maturità scientifica, classica o linguistica. Oppure un diploma di maturità tecnica commerciale, professionale ad indirizzo commerciale o tecnica nautica. Altri requisiti richiesti: una buona conoscenza della lingua inglese parlata e scritta, e lo stato di disoccupazione. Per scendere nel concreto della cosa, il corso prevede 600 ore di lezione di cui, come già annunciato, 120 ore di stage aziendale. La docenza è in parte affidata a professionisti del settore come Piero Lazzeri e Alessandro Pitto, che curano gli aspetti tecnici e operativi, e in parte sostenuta da docenti universitari della Facoltà di Economia dei Trasporti tra cui Renato Midoro (Ordinario di Economia e gestione delle imprese di trasporto) e Liana Fadda (docente di Programmazione e controllo delle imprese di trasporto). Inoltre, per quel che riguarda le competenze trasversali, come la lingua inglese e le conoscenze informatiche, gli insegnanti sono professionisti della formazione che provengono tutti dal Centro di Formazione A. Spinelli. Il corso comincerà il 3 dicembre per 30/36 ore settimanali, presso la sede del Centro di Formazione (v. sotto).
Una volta giunti al termine del corso, è necessario superare un esame finale, a seguito del quale verrà rilasciato l’attestato di qualifica di “Tecnico dei trasporti”.

Come fare dunque per presentare domanda? Detto fatto. La modulistica per l’iscrizione è disponibile presso il Centro Provinciale di Formazione Professionale A. Spinelli (di via Emilia 72, 010 8360706 – 010 8369074, aperto in orario d’ufficio alla mattina e al pomeriggio) presso la cui sede, la domanda debitamente compilata, va inoltrata. La scadenza è fissata per il giorno Lunedì 19 Novembre 2001, fino alle ore 12.00.

Il bello, ovviamente, viene dopo la domanda d’iscrizione, quando le cose cominciano a farsi un po’ più serie. Per accedere al corso, infatti, i candidati dovranno sostenere prove attitudinali di vario genere, che ne verificano i requisiti soggettivi. Le prove consistono di un esame scritto preliminare, segue un colloquio collettivo e, quindi, uno individuale perché, come ci spiegano all’Associazione Spedizionieri, “Miriamo alla qualità del candidato”. Infine, l’ammissione resta subordinata all’accertamento dell’idoneità fisica alla professione.
Il corso è completamente gratuito grazie ai Fondi della Comunità Europea.

Non vi resta che andare a ritirare il modulo e provare.

INFO
Associazione Spedizionieri di Genova
010 – 5451986
www.spediporto-genova.com
Centro Provinciale di Formazione Professionale A. Spinelli
010 8360706 – 010 8369074

Potrebbe interessarti anche: , Quanti tipi di piatti biodegradabili esistono? Guida alla scelta , Gestire una grande attività? Non si può fare tutto da soli! , Giardinieri e impianti d'irrigazione: ecco i servizi a domicilio per un verde «da far invidia al vicino» , Scopri i film stasera in tv sul digitale terrestre , La modernità nel mondo dei piatti doccia