Art Basel Miami Beach si farà a gennaio - Magazine

Mostre Magazine Venerdì 9 novembre 2001

Art Basel Miami Beach si farà a gennaio

Magazine - In un primo momento ci era giunta notizia che l’inaugurazione di Art Basel Miami Beach - celebre fiera d'arte contemporanea della Florida - sarebbe stata rimandata di un anno.
Causa: l’attuale situazione in cui si trovano gli Stati Uniti. Perciò la direzione organizzativa si era vista costretta a bloccare i preparativi per l’International Art Show, previsto dal 13 al 16 dicembre 2001 a Miami Beach, e spostato dal 5 all’8 dicembre 2002. Di un anno.

Alcune settimane più tardi riceviamo un nuovo messaggio con un repentino, quanto imprevisto, visti i toni del precedente comunicato, cambiamento di programma. E così oggi possiamo dire con certezza – salvo ulteriori imprevisti e nuovi “announcements” – che il direttore di Art Miami, Ilana Vardy, ha deciso di lasciare invariata la programmazione originale della manifestazione, fissata per il periodo da venerdì 4 a martedì 8 Gennaio 2002.

Più di 100 gallerie da 24 paesi hanno dato conferma circa la loro ferma intenzione ad aderire e, quindi, del loro pieno supporto all’evento culturale, considerato uno dei più importanti di Miami. Secondo Vardy, «c’è molta attesa rispetto all’imminente mostra d'arte contemporanea, che offre ai visitatori un’opportunità unica di scoprire un'ampia selezione di lavori di elevata qualità artistica ed economicamente avvicinabili, in uno scenario di respiro mondiale e di classe».
Leggiamo insieme il resto del comunicato, qui tradotto per i nostri lettori italiani appasionati d'arte (or ).

Peter Osborne, direttore della Galleria Berkeley Square di Londra e partecipante di lunga data a Art Miami, ha riportato il punto di vista di molti dei partecipanti con una sua dichiarazione di supporto: «Siamo più che mai decisi e ci impegnano a fondo per la nostra partecipazione a Art Miami a cui pensiamo di portare la nostra miglior esposizione. Attendiamo con ansia, come sempre, il nostro viaggio in florida a Gennaio e siamo sicuri che il nostro successo continuerà nel 2002».
In aggiunta all’ampia schiera di espositori, è previsto quest’anno un arricchimento del programma e dei “special events”, incluso il ritorno dei “Currents”, uno spettacolo dentro lo spettacolo che presenta giovani gallerie e artisti che creano lavori provocatori e innovativi. “Project Rooms” propone mostre monografiche che attraversano la fiera presentando artisti che si provano con vari linguaggi e mezzi espressivi (fotografia, pittura, installazioni e scultura). Una giuria costituita dai maggiori curatoridella Florida del sud ha selezionato i partecipanti per questa affascinante rassegna. Inoltre, in una speciale serata inaugurale di presentazione curata dalla Galleria Anne Lettree di Parigi, il collage erotico e sinestetico dell’artista Bea Aaronson sarà uno degli elementi di una performance multimediale che intende rendere omaggio al poeta Baudelaire. Altre “Special exhibitions” includono una presentazione di recenti fotografie di Nobuyoshi Araki, e la continuazione della serie Cosmopolitan Chiken dell’artista belga Koen Vanmechelen, inaugurata in Belgio e a Londra rispettivamente dal curatorer Jan Hoet e dalla Lisson Gallery.

Art Miami 2002 parte venerdì 4 gennaio con un “Gala Opening Reception” a partire dalle 19 fino alle 22. Gli orari delle mostre sono dalle 12 alle 20al Sabato, Domenica e Lunedì, e dalle 12 alle 18 nell’ultima giornata dell’evento, martedì 8 gennaio. Un invito speciale per una visita in anteprima per i “VIP collectors” (Collezionisti VIP) si terrà prima dell’inaugurazione ufficiale, dalle 17 alle 19 di venerdì 4 gennaio. Art Miami è aperta al pubblico.

Biglietti:
$12 adulti, $ 9 anziani, studenti e gruppi, gratuito per bambini sotto i 12 anni. Oppure $ 30 per un “Permanent Pass”.
Sede di Art Miami 2002
Miami Beach Convention Center 1901 Convention Center Drive - Hall D.
Info:
tel +1 312 5538924
Programma sul sito www.art-miami.com

Potrebbe interessarti anche: , Ad Ascona la mostra tematica Arte e Perturbante , Biennale di Venezia 2017: Viva arte Viva. Da Roberto Cuoghi a Damien Hirst , Lucca Comics 2016: Da Zerocalcare a Gipi, fino ai Cosplay , Anime nere: la Calabria tra letteratura e cinema , Addio a Mario Dondero, fotografo del '900 più vero