Magazine Domenica 19 agosto 2001

Conoscenza oggettiva

In Conoscenza oggettiva (Armando, Roma, 1975) Karl R. Popper scrive:

Dunque, noi non abbiamo creato il nostro mondo. Finora non lo abbiamo neppure modificato molto, a paragone delle modificazioni realizzate dagli animali marini e dalle piante. Abbiamo però creato un nuovo tipo di prodotto o artefatto che promette di operare con il tempo modificazioni nel nostro angolo di mondo almeno altrettanto grandi quanto quelle operate dai nostri predecessori, le piante produttrici di ossigeno e i coralli costruttori di isole. Questi nuovi prodotti, che sono decisamente opera nostra, sono i nostri miti: le nostre idee, e soprattutto le nostre teorie scientifiche: teorie intorno al mondo in cui viviamo.

Nicla Vassallo (ricercatrice di Filosofia all'Università di Genova ed esperta di filosofia angloamericana).

vedi anche:
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
e l'intervista
Leggi l'articolo .
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Piccoli brividi Di Rob Letterman Commedia, Avventura, Thriller U.S.A., Australia, 2015 Zach Cooper (Dylan Minnette) è un adolescente sconvolto per il trasferimento da una grande ad una piccola città. La sua vicina di casa è una bella ragazza, Hannah (Odeya Rush), che vive con un padre misterioso che si rivela essere... Guarda la scheda del film