Magazine Giovedì 7 giugno 2012

I dialoghi di Trani 2012: il programma

Magazine - Da giovedì 14 a domenica 17 giugno si svolge l’undicesima edizione de I dialoghi di Trani, tre giornate di confronto fra scrittori, filosofi, scienziati, giornalisti, artisti su temi di pressante attualità.

Nello scenario del Castello Svevo e nel cuore del centro storico della cittadina pugliese quest’anno viene affrontato il tema dei Cambiamenti che stanno investendo le società in cui viviamo e modificando le nostre abitudini. Attraverso la riflessione e il confronto intellettuale gli ospiti, pur partendo spesso da opinioni opposte, si sforzeranno di ragionare su un’idea, un punto di vista, una suggestione per instaurare un dialogo che si differenzi dalla superficialità, per esempio, dei dibattiti cui siamo abituati ad assistere in TV.

Un fine settimana fitto di appuntamenti in cui il pubblico avrà l’opportunità di ascoltare e lasciarsi stimolare dalle riflessioni di studiosi di altissimo livello culturale e intellettuale: filosofi (Roberta De Monticelli, Umberto Galimberti, Sergio Givone), sociologi (Franco Cassano), economisti (Giovanni Vecchi, Guido Viale), storici (Luciano Canfora, Gabriele Nissim), antropologi (Marc Augé), politici (Fabrizio Barca, Ministro per la Coesione territoriale, Massimo Brutti, Nichi Vendola), giornalisti (Armando Massarenti, Marino Sinibaldi, Emil Abirascid, Pietro Del Soldà, Marco Demarco, Piero Dorfles, Paolo Flores d’Arcais, Antonio Pascale, Giorgio Zanchini, Jacopo Zanchini).

Un confrontarsi che spesso è una contaminazione, tra pensatori e le loro idee come tra i diversi ambiti culturali, tra la letteratura, le arti, lo spettacolo. I Dialoghi di Trani proporrà infatti anche tavole rotonde sul futuro della fotografia e dell’informazione (settori in cui gli effetti del cambiamento tecnologico sono particolarmente radicali), incontri con gli scrittori (da un big del noir all’italiana come Massimo Carlotto alla giovane Sara Root), appuntamenti cinematografici (a cura del Circolo Dino Risi) e una serie di spettacoli live, tutti virati al femminile, con protagoniste la giovane cantante pugliese Erica Mou, la narratrice cagliaritana Betti Pau, l’artista italo-somala Saba Anglana.

Ma non solo dialoghi a Trani. Il ricco cartellone di appuntamenti prevede infatti anche workshop, laboratori di letture animate per i più piccoli e passeggiate in bicicletta con Cicli al pascolo – un’altra Murgia è possibile. L’Alta Murgia è l’emblema del cambiamento, dato che disboscamento, spietramento, servitù militari e una cattiva gestione del territorio sono riusciti a modificare radicalmente la biodiversità e l’ecosistema di questo territorio.
Ma la natura, seppur lentamente, è sempre in grado di riconquistare i suoi spazi. A Trani, tenterà di farlo anche la cultura, attraverso il dialogo.

Il programma:

Giovedì 14 giugno
Ore 17 – Cortile centrale: Saluti delle Autorità
Ore 18 – Cortile centrale: Siate ragionevoli chiedete l’impossibile, Padre Ernesto Balducci letto da Nichi Vendola.
Ore 19 – Cortile centrale: Il cambiamento dell’uomo nell’età della tecnica, con Umberto Galimberti e Pietro Del Soldà.
Ore 20.30 – Cortile centrale: Senza Filtro, concerto intervista. Erica Mou e Roberto Angelini
suonano e si raccontano a Stefano Mannucci.

Venerdì 15 giugno
Ore 15 – Sala Re Manfredi: Incontri di MicroMega. 7 Giorni, di Giovanni Chironi e Ketty Riga. Documentario sulla vicenda di Eluana Englaro, proiezione e dibattito.
Ore 17 – Cortile centrale: Globale e locale: come cambia l’identità, con Sergio Givone e Pietro Del Soldà.
Ore 18 – Cortile centrale: Sfida dei giovani al cambiamento tra formazione e occupabilità,
con Andrea Baranes, Francesco Raparelli, Linda Sabbadini e Giorgio Zanchini.
Ore 19.30 – Cortile centrale: Pane e Pace, con Antonio Pascale e Giuliano Foschini.
Ore 20.30 – Cortile centrale: Fotografia e nuovi media. Come cambia il linguaggio delle immagini nell’universo del web, con Denis Curti, Michela Frontino e Cosmo Laera.
Ore 21.30 – Saletta cortile sud: Ri-Tratto di Antonio Gramsci, spettacolo in prosa di e con Betti Pau - Is Mascareddas.

Sabato 16 giugno
Ore 10.30 – Cortile centrale: La bontà insensata, con Gabriele Nissim e Silvia Godelli
Ore 11.30 – Cortile centrale: Gli Italiani al tempo della crisi, con Franco Cassano, Piero Dorfles, e Roberta De Monticelli.
Ore 16.30 – Cortile centrale: Incontri di MicroMega. L'Italia delle diseguaglianze, con Fabrizio Barca, Emilio Carnevali e Maurizio Landini.
Ore 18.00 – Cortile centrale: La crisi sulla pelle, con Massimo Brutti, Giovanni Vecchi, Guido Viale, e Giorgio Zanchini.
Ore 19.30 – Cortile centrale: Diario di un senza fissa dimora. Etnofiction, con Marc Augé e Marco Demarco.
Ore 21.00 – Palazzo Beltrani: Life changanysha. La vita ci mescola, spettacolo musicale di Saba Anglana con Saba, Nsongan e Cheikh.

Domenica 17 giugno
Ore 9.30 – Ingresso Castello: Scorci di Trani, visita guidata a cura di E.T.A. Puglia.
Ore 10.30 – Sala Re Manfredi: Incontri di MicroMega. La democrazia è compatibile con il liberismo?, con Paolo Flores d’Arcais e Luciano Canfora.
Ore 12.00 – Cortile centrale: Respiro corto, con Massimo Carlotto e Vito Santoro.
Ore 18.00 – Cortile centrale: Intercettare il cambiamento: il valore della rete, con Emil Abirascid, Piero Dorfles e Jacopo Zanchini.
Ore 19.30 – Cortile centrale: Aria precaria, con Sara Root e Antonio Di Giacomo.
Ore 20.30 – Cortile centrale: La cultura fa sistema, con Armando Massarenti e Marino Sinibaldi.

di Bif

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film