Magazine Martedì 3 gennaio 2012

Umberto Eco, 80 anni e 'Il nome della rosa' in una nuova versione

Magazine - Giovedì 5 gennaio Umberto Eco festeggia i suoi 80 anni, e per l'occasione fa un regalo a tutti gli appassionati di letteratura: una nuova edizione riveduta del suo primo romanzo, Il nome della rosa, che all'epoca della sua prima uscita - 1980 - trascinò immediatamente l'autore ai vertici delle classifiche europee guadagnandosi le lodi della critica internazionale.

La riedizione del Nome della rosa dovrebbe uscire nelle librerie italiane per Bompiani nelle prossime settimane; già nota invece la data di pubblicazione in Francia, il 25 gennaio per l'editore Grasset.

La decisione di dedicarsi alla narrativa rappresentò una vera e propria svolta nella carriera del semiologo alessandrino: autore di numerosissimi saggi (citiamo Opera aperta e Diario minimo, che contiene la famosa Fenomenologia di Mike Bongiorno), quasi per caso Eco si ritrovò a scrivere la storia di frate Guglielmo da Baskerville, che alla stregua di un investigatore dei giorni nostri si ritrovava ad indagare su efferati delitti compiuti all'interno di un'abbazia medievale.

Da allora il romanzo è entrato nella classifica dei 100 libri più rappresentativi del XX secolo, è stato un vero e proprio caso nazionale, diventando presto un best seller con i suoi 30 milioni di copie vendute, la traduzione in 44 lingue e la sua versione cinematografica con il film del 1986 di Jean-Jacques Annaud, protagonista Sean Connery nei panni del frate detective.

E se Umberto Eco, fedele alla propria indole, festeggierà il compleanno in tranquillità e riservatezza, gli Stati Uniti gli tributano un'opera d'eccezione, un libro in cui venticinque intellettuali commentano il famoso romanzo e la carriera in generale del saggista e filosofo. Il libro farà parte della collana The Library of Living Philosophers, che raccoglie le biografie di alcuni tra gli intellettuali più famosi al mondo, da Einstein a Popper, da Sartre a Russell. Eco contribuirà all'opera scrivendo di proprio pugno una piccola autobiografia, che verrà inserita nel volume, e rispondendo ad alcune domande sul suo lavoro.

di Andrea Francesca Barsanti

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Non ci resta che vincere Di Javier Fesser Commedia 2018 Marco Montes è allenatore in seconda della squadra di basket professionistica CB Estudiantes. Arrogante e incapace di rispettare le buone maniere viene licenziato per aver litigato con l'allenatore ufficiale durante una partita. In seguito si mette... Guarda la scheda del film