Magazine Teatro della Corte Domenica 1 luglio 2001

Battito Beat alla Corte

Magazine - Prende il via lunedì sera, alle ore 21.30, la seconda parte del Festival Internazionale di Poesia. Per problemi logistici, dovuti all’avvicinarsi del G8, il Festival non sarà come di consueto a Palazzo Ducale, ma si trasferirà al Teatro della Corte.

Si parte alla grande: è di scena uno dei padri della Beat Generation, quello che ha rivoluzionato le regole dell’editoria e ha pubblicato l’Urlo di Ginsberg, Lawrence Ferlinghetti. Assieme a lui, Marco Parente Un appuntamento da non perdere, quindi.

Lawrence Ferlinghetti nasce nel 1919 a Yonkers, New York. Studia alla Sorbona, Parigi. Nel 1951 fonda la mitica City Lights Books a San Francisco, modellata da una parte sulle librerie parigine dell'epoca e dall'altra sulle innovazioni da lui stesso inventate: City Lights Books è infatti la prima libreria americana dedicata esclusivamente ai paperbacks e che presenta poesia in paperback. Nella collana Pocket Poets Ferlinghetti pubblica infatti Kenneth Rexroth, Robert Duncan, Denise Levertov, Gregory Corso, Jack Kerouac, Allen Ginsberg, Gary Snyder e molta poesia europea. Nel 1957 la pubblicazione di Howl di Ginsberg gli comporterà un processo per oscenità. Poeta, pittore, operatore culturale, Ferlinghetti è stato l'artefice fondamentale della San Francisco Renaissance. Nel 1994 una strada di North Beach a San Francisco è stata ribattezzata in suo onore Via Ferlinghetti. Una delle sue prime raccolte poetiche. A Coney Island of the Mind (1958), è uno dei libri di poesia più venduti al mondo.


Marco Parente nasce a Napoli nel 1969 e vive a Firenze fin dall'inizio degli anni '90. Come batterista, dopo alcune militanze in gruppi locali, partecipa alla realizzazione in studio di Ko de Mondo e Linea Gotica dei CSI. Con Andrea Chimenti partecipa agli arrangiamenti e alla realizzazione in studio di L'albero pazzo. Alla fine del 1996 dà vita ad un progetto solista che lo vede impegnato come autore, arrangiatore, cantante e chitarrista. Il suo disco d'esordio, Eppur non basta, esce nel marzo '97 per la collana Taccuini del Consorzio Produttori Indipendenti. Il nuovo album, uscito a novembre scorso, si intitola Testa, di cuore.

Clicca qui per il Leggi l'articolo

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

L'uomo che rubò Banksy Di Marco Proserpio Documentario 2018 È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi però non gradiscono. Il murales del soldato israeliano che chiede i documenti all'asino li manda su tutte... Guarda la scheda del film