Magazine Lunedì 19 settembre 2011

«Durante la masturbazione penso ai maschi: sono etero o gay?»

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Non so ancora se sono gay o no. Quando sono a casa e mi masturbo penso sempre ai maschi e di volerlo fare con loro. Per esempio immagino di avere rapporto orale con un mio amico. Però tutto questo dura solo durante la masturbazione. Vorrei essere con un maschio in quel momento, dopodiché mi fa schifo.
Come posso evitare tutto ciò? Datemi una risposta vi prego.


Buongiorno,
lei chiede una risposta ma a quale delle due domande? Sono etero o gay? O come posso evitare tutto questo? Oppure la domanda è ancora un'altra: cosa sta succedendo dentro di me? Bene, per rispondere a quest'ultimo problema bisogna partire da distante.
Intanto, paradossalmente, in questo mondo che ama la complessità, che parla di fusione, di meticciato e di incontro tra diverse culture, resiste, inspiegabilmente la voglia (o la necessità) di avere risposte nette che, a questo punto non si possono più dare.
Etero o gay è una dicotomia ormai vecchia nata in un'epoca e in una cultura in cui già poter pensare che ci potesse essere un'alternativa all'eterosessualità era un grande successo.

Adesso le cose sono cambiate e per capire veramente le caratteristiche di una persona la distinzione tra etero e gay è talmente grossolana da essere quasi inutile. Gli ambiti della sessualità, ma è meglio dire della personalità, sono così molteplici e sfaccettati che non si può più usare questo tipo di etichette: i desideri, le relazioni, le fantasie l'affettività e le modalità di eccitazione e di relazione si sono così tanto evoluti, differenziati ed espansi che non è più pensabile avere delle distinzioni così tanto nette (tenga presente che in un test molto usato negli anni Settanta un uomo che voleva fare il fiorista era considerato potenzialmente gay).

Necessariamente diventa più sensato parlare di composizioni e di maggioranza di inclinazioni. Così anche se lei non fornisce molti dati su se stesso e neppure scrive la sua età ho la sensazione che lei sia abbastanza giovane.
E visto che stiamo parlando di evoluzione anche l'età conta perché il processo attraverso cui arriviamo a capire chi siamo passa attraverso molte fasi, esperienze e tentativi.
A questo punto credo che potremmo dire che lei è un giovane maschio che deve ancora definire la sua condizione evolvendosi da quello stato iniziale di perverso polimorfo (definizione di Sigmund Freud) verso una maggiore definizione di quelle che sono le sue effettive inclinazioni.

E in questo percorso c'è da considerare che le fantasie hanno una considerazione diversa rispetto ai comportamenti.
E quindi saranno inevitabili i dubbi, le curiosità, le sfumature e anche tutte le altre vicende personali, non strettamente sessuali che concorrono alla formazione della personalità.
Ma anche in questo percorso dovrà tenere conto che le caratteristiche puramente maschili e quelle puramente femminili (ammesso che si possano realmente definire) spesso si intrecciano e non esiste sempre una netta separazione.

Ma se adesso lei ritiene che ci siano troppe parole e nessuna risposta concluderò con una piccola provocazione: etero o gay? Diciamo, per ora, 85% etero e 15% gay e la prego di ricordare che al 100% non ci arriva praticamente nessuno.
Saluti,
Ventura


* Psicologo e psicoterapeuta. Chi vuole consultare Marco Ventura direttamente può chiamare il numero 010 562769 o recarsi presso il suo Studio di via Macaggi 25/11, Genova.
di Marco Ventura *

Potrebbe interessarti anche: , «Il mio ragazzo guarda film porno, ma non fa sesso con me» , Paura di sposarsi: i dubbi di una ragazza, la risposta dello psicologo , «Ho chiamato il mio compagno con il nome del mio ex: Cosa c'è che non va?» , Una donna ossessionata dal pensiero di essere lesbica chiede aiuto: il consiglio dello psicologo , «Mamma secondo te sono lesbica?»: la domanda di una figlia i dubbi di una madre

Oggi al cinema

Il grande Lebowski Di Joel Coen, Ethan Coen Commedia Usa, 1998 Un ex hippy, viene assunto da un miliardario per consegnare nel luogo prescelto il riscatto per il rapimento della moglie. Ma dopo qualche incontro piccante con la figlia del suo datore di lavoro ed una partita di bowling, scoprirà che non c'é... Guarda la scheda del film